Arte Milano – The Factory

Milano - 19/10/2018 : 21/02/2019

Con “Arte Milano – The Factory” la Fabbrica del Vapore apre le porte alla rivoluzione pop con opere d’arte e performance live.

Informazioni

  • Luogo: FABBRICA DEL VAPORE
  • Indirizzo: Via Giulio Cesare Procaccini 4 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 19/10/2018 - al 21/02/2019
  • Vernissage: 19/10/2018
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Biglietti: ingresso libero
  • Sito web: http://www.artemilano.eu

Comunicato stampa

La rivoluzione pop è di scena alla Fabbrica del Vapore dal 19 al 21 ottobre, nei locali Ex Cisterne e Messina 2 (Via Giulio Cesare Procaccini) grazie all’esposizione internazionale di arte contemporanea “Arte Milano – The Factory”, organizzata dall’associazione ArtetrA Art Associates presieduta da Veronica Nicoli, con il supporto di Prince Group presieduta da Armando Principe ed il patrocinio del Comune di Milano. Ospite d’onore sarà il critico d’arte, intellettuale e giornalista Philippe Daverio


Oltre 150 gli artisti che parteciperanno all’esposizione e che, nella creazione delle loro opere, si sono attenuti al tema “dominant reality (Pop Revolution)” nella sua accezione di evoluzione del post modernismo, nel quale l’arte diventa espressione della ricerca di valori ed autenticità lontani e quasi caduti nell’oblio.
Nove le sezioni in concorso: pittura, disegno, scultura e installazione, arte fotografica, arte ceramica, video arte e cortometraggio, performance art, arte virtuale grafica digitale. La selezione delle opere è stata effettuata da un comitato di esperti, composto da: Armando Principe (Presidente Prince Group Foundation); Veronica Nicoli (Curatrice ed organizzatrice di eventi); Luca Cantore D’Amore (Critico d’arte); Federico Caloi (Critico d’arte); Jean Blanchaert (gallerista e critico d’arte); Claudio Pescio (Coodirettore di “Arte e Dossier”); Rosario Sprovieri (Curatore e direttore Mibact).

Programma – L’Opening dell’esposizione si terrà alle ore 16 di venerdì 19 ottobre alle ex Cisterne e Messina. Sarà caratterizzata dalle performance live degli artisti: Alex Caminiti, che presenterà “Body Street Art” nella quale i corpi di un uomo ed una donna, dipinti con caratteri Pop, realizzeranno un’opera rinascimentale; Rosy Mantovani che con “Human R-evolution” effettuerà la sua personale narrazione pittorica; Giò Manzoni che mostrerà la “Manzoni Drawing&Growing”; Gianluca Somaschi che, con “Tira fuori il meglio di te”, si cimenterà in un’azione pittorica irriverente ed ironicamente Pop; Sigis Vinylism che, nella performance “Musica e Materia”, comunicherà l’arte attraverso il potere creativo delle emozioni. Le live performance di tutti gli artisti ospiti – che esporranno anche diverse loro opere - saranno presentate ciclicamente, sabato 20 e domenica 21 ottobre, per tutto il giorno.
Alle ore 17 avrà inizio la cerimonia di inaugurazione con Philippe Daverio, che terrà una conferenza dal titolo: “Che mille fiori fioriscano (Mao Zedong), Poiesis è azione”. All’intervento del professor Daverio si abbinerà quello del vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo. Alle ore 18 il professor Daverio ed il comitato di selezione visiteranno le sedi espositive. Alle ore 21 chiusura dell’esposizione. Sabato 21 ottobre l’apertura è fissata alle ore 10. Alle ore 11, a Messina, Start Live performance PoP Revolution con gli artisti ospiti. Alle ore 11,30 si potrà assistere alla performance live di Ludmilla Radchenko “Drive Machine”, incentrata sul mito italiano della Fiat 500. Dell’artista saranno esposte le opere dello stesso progetto “Drive Machine” e la moto silhouette realizzata in occasione del motor show di Bologna nel 2017, in collaborazione con l’associazione “Motomorphosis”, presieduta da Andrea Ducati.
A seguire, tra le ore 18 e 19, performance degli artisti Alex Caminiti, Gio Manzoni, Sigis Vinylism e Rosy Mantovani. Le performance live degli artisti caratterizzeranno anche la giornata di domenica 21 ottobre. Alle ore 11,30, a Messina, si potrà assistere alla live performance “Solitudini” dello scultore Domenico Sorrentino, a cui si abbinerà la performance acquatica di Laura Tarabocchia “Water Painting”. Alle ore 17 cerimonia di premiazione, a cui altre live performance degli artisti ospiti che chiuderanno la manifestazione.

Premi – Diversi i premi a cui concorrono gli artisti partecipanti. Premio “Andy Wahrol”: la giuria sceglierà l’opera che meglio si ispira al concetto della Pop Art e che si aggiudicherà un’esposizione internazionale in relazione al programma espositivo 2019 della Prince Art Gallery; Premio “Artist for Arte Salerno 2018”: la giuria sceglierà il vincitore del premio, che esporrà un’opera durante il premio internazionale “Arte Salerno 2018”, che si svolgerà nel dicembre 2018 a Palazzo Fruscione a Salerno; Premio “Artist for Arte Italia 2019”: l’artista vincitore esporrà un’opera durante “L’esposizione internazionale di arte contemporanea a Praga”, che si svolgerà a gennaio 2019 presso l’Istituto italiano di Cultura di Praga; Premio “Artist for IconArt Magazine”: sarà la giuria tecnica, insieme al voto decisivo di Armando Principe, Presidente della Prince Group Foundation, a decretare il vincitore del premio “Artist for IconArt Magazine”, a cui sarà dedicata un’intera pagina del magazine; Premio “Prince Art Gallery”: il vincitore del premio avrà diritto ad un’esposizione personale presso le sedi milanesi della Prince Group Foundation; Premio “Ufficialità”: il Presidente della Prince Group Foundation, sezione Casa D’Aste, sceglierà il vincitore del premio, che avrà diritto ad una battuta all’asta con quotazione ufficiale.
Artisti partecipanti - Col Airin; Eva Antonini; Domenica Apruzzi; Gabriele Artusio; Roberta Astegiano; Anna Avossa; Natalia Banfi; Alessandro Barrocu "ReciclAle"; Serena Battisti; Raffaella Bellani; Roberta Bissoli; Bruna Bonelli; Massimo Bramandi; Sergio Buonocore; Marisa Cacciola; Franco Carletti; Lorenzo Carma; Remo Carradori; Alessandra Casciotti; Flora Castaldi; Biagio Cerbone; Chiuto; Attilio Cianni; Aniello Cinque; Roberto Cirino; Sergio Colombo; Francesco Colonna; Monica Conca; Vera Console; Cecilia Corso; Antonio Cosimato; Carlo Alberto Cozzani; Elena Craba; Gianantonio Cristalli; Dana; Massimo De Nadai; Giuseppe De Spagnolis; Anna D’Elia; Marcella della Spina; Rosanna Di Cecca; Adele Di Maio; Marcello Di Pierro; Carmen Di Renna; Antonella Di Renzo; Alessandro Duprè; Antonio Durante; Raffaele Esposito “Saul”; Emilio Facchini; Francesca Falli; Annalisa Fanfoni; Federico Filannino Bart; Franco Pianchi-Poteca; Marco Frezza; Andrea Fronda; Carlo Gentile “Lucesio”; Giorgio Gioia; Gorfi; Gianni Grattacaso; Paolo Graziani; Mariolina Guercilena; Horacio Herrera; Monica Italia; Fabio Lalli; Carmine Lamberti; Gabriella Lamberti; Anna Laurenti; Barbara Legnazzi; Pietro Lembo; Salvatore Lombardo; Anna Rita Longaroni; Katia Longoni; Donato Lotito; Serena Lullo; Rosalinda Madia; Lia Malfermoni; Giovanni Mangiacapra; Flavia Mantovan; Elisabetta Marzorati; Fabio Masotti; Sergio Massetti; Mastro; Raffaele Mazza; Wioletta Agnieszka Meier; Mauro Modin; Emanuela Montorro; Rosa Raffaella Montuori; Antonietta Morena; Francesco Musillami; Valentina Musiu; Ciro Onda; Lucia Paese; Lucio Palumbo; Annamaria Panariello; Chiara Pecorari; Libero Petrone; Pina Pettè; Patrick Pioppi; Graziana Pizzini; Maria Raffaele; Giuseppina Raia; Janine Reeves; Annapaola Rescigno; Simone Riccardi; Annie Rinauro; Amelia Romeo; Brigitta Rossetti; Maddalena Ruggeri “Mdl”; Mariagrazia Ruggiu; Carla Russo; Daniela Sabato; Beatrice Sacassani; Andrea Sangalli; Marco Sangalli; Maruska Sessa; Lizzie Silva; Domenico Silvestri; Claudio Sist; Massimo Soldi “Monomax”; Raffaele Starace; Maria Adelaide Stortiglione; Elia Tamigi; Marina Taroni; Anna Tonelli; Paolo Uttieri; Pablo Valle Mazuelos “Pau”; Zoran Vuckovic; Riccardo Zancano; Sascia Zangheri; Sabrina Zapparoli; Lorenzo Zenucchini “Zenu”.