Arte invisibile. Collezioni e territorio: una nuova mappa per Milano

Milano - 28/02/2017 : 28/02/2017

“Arte invisibile. Collezioni e territorio: una nuova mappa per Milano” è un progetto di ricerca volto a identificare pratiche, esigenze e modelli per facilitare la fruizione pubblica delle collezioni private e la presenza dell’arte contemporanea nel tessuto urbano.

Informazioni

  • Luogo: FRIGORIFERI MILANESI
  • Indirizzo: Via Giovanni Battista Piranesi 10 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 28/02/2017 - al 28/02/2017
  • Vernissage: 28/02/2017 ore 18 Open Care-Servizi per l’Arte | Sala Carroponte
  • Generi: presentazione, incontro – conferenza
  • Sito web: http://www.farearte.org

Comunicato stampa

“Arte invisibile. Collezioni e territorio: una nuova mappa per Milano” è un progetto di ricerca volto a identificare pratiche, esigenze e modelli per facilitare la fruizione pubblica delle collezioni private e la presenza dell’arte contemporanea nel tessuto urbano. Il progetto è stato costruito e realizzato da Tools for Culture, FARE e Università di Milano-Bicocca, con la collaborazione di Open Care e il sostegno di Fondazione CARIPLO



La ricerca si è articolata lungo due direttrici: da una parte la ricognizione critica delle collezioni e della loro localizzazione ha condotto all’identificazione delle aree in cui la presenza dinamica dell’arte contemporanea in spazi aperti, edifici pubblici e dimore storiche può esercitare un forte impatto sul senso di appartenenza della comunità residente e sul grado di socializzazione, confronto e scambio.

Dall’altra ha messo a fuoco i complessi profili giuridico-istituzionali del collezionismo privato, attraverso una ricerca volta a evidenziare le esigenze percepite in materia di rapporto tra pubblico e privato, e parallelamente a individuare, attraverso un confronto con le normative straniere, modelli di incentivi e benefici volti a sostenere la fruizione pubblica delle raccolte stesse.

Questo percorso apre ulteriori prospettive di indagine sulla ricaduta positiva che la condivisione delle raccolte private può esercitare sulle comunità e sul tessuto urba- no e sul grado di socializzazione, confronto e scambio che queste possono generare.

PROGRAMMA

18:00 indirizzi di saluto
Elisabetta Galasso | Open Care
Andrea Rebaglio | Fondazione CARIPLO

18:10 presentazione del progetto
Barbara Oteri | FARE

18:15 Collezionismo, tra pubblico e privato
Collezionare per condividere: percorsi dal privato al pubblico
Antonella Crippa | Open Care e Silvia Simoncelli | NABA Milano

Il collezionismo: orientamenti e prassi
Giorgio Fasol | collezionista

18:40 Ridisegnare la mappa dell’arte nell’area metropolitana di Milano
Collezioni, gallerie e musei nel tessuto metropolitano
Letizia Sala | Tools for Culture

Il palinsesto economico, sociale e culturale di Milano
Valeria Morea e Ilaria Bollati | Tools for Culture

L’impatto dell’arte sulle dinamiche urbane
Michele Trimarchi | Tools for Culture

19:15 Misure e strumenti giuridici per sostenere collezionisti e mecenati
Dall’invisibile al visibile: intenti sociali del collezionismo in Francia, USA, UK
Alessandra Donati | Università di Milano-Bicocca

Rischi dell’arte e assicurazioni: criticità e prospettive
Diana Cerini | Università di Milano-Bicocca

Modelli di gestione delle collezioni: aspetti fiscali
Pierpaolo Angelucci | Studio Scarioni-Angelucci

19:45 discussione