Art Fall 13

Ferrara - 04/10/2013 : 06/10/2013

Dopo la pausa del 2012, Art Fall riprende quest’anno sostenendo le produzioni di due lavori destinati alle collezioni delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara. Gli artisti coinvolti sono Riccardo Benassi e Zapruder filmmakersgroup.

Informazioni

Comunicato stampa

Dopo la pausa del 2012, Art Fall riprende quest’anno sostenendo le produzioni di due lavori destinati alle collezioni delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara. Gli artisti coinvolti sono Riccardo Benassi e Zapruder filmmakersgroup.
Art Fall è parte del progetto “Dentro le Mura”, realizzato nell’ambito di Creatività Giovanile, promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù - Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani


Per quanto riguarda il lavoro di Benassi, si tratta della prosecuzione e dello sviluppo del progetto Techno Casa, la cui prima parte, composta da cinque video, è stata prodotta da Xing nell’ambito del festival Live Arts Week 2013. Agli allegati originari se ne aggiungono ora altri cinque.
Con Techno Casa Benassi riflette sulla smaterializzazione dello spazio nell’era digitale, sulla funzione avuta in questo processo dagli smartphone, come strumenti attivi di mediazione della nostra esperienza quotidiana, e su come ciò abbia mutato non solo le pratiche individuali e collettive, ma anche gli universi in cui esse si sviluppano e noi stessi. A partire dal video introduttivo Techno Casa (an introduction to), i dieci allegati si susseguono come altrettante sessioni di stream of conscioussnes, composte di immagini, suoni e parole che investono sfere dell’esperienza privata e personale e che si proiettano nell’ambito sociale, proponendo una serie di affondi su alcune dinamiche dell’esistenza contemporanea.
I dieci allegati, della durata complessiva di circa tre ore, saranno proiettati nei giorni 4, 5 e 6 ottobre presso la Videoteca Vigor del Comune di Ferrara, in via Previati 18, in concomitanza con l’edizione 2013 del festival “Internazionale a Ferrara”. La location, che sarà in parte trasformata dall’artista con alcuni interventi installativi, è stata individuata per la sua affinità con gli ambienti cui fa riferimento Techno Casa.
La nuova produzione di Zapruder filmmakersgroup è un film dal titolo Speak in Tongues, e rientra in quei progetti che gli autori definiscono «anomalie cinematografiche, ambienti, dispositivi di visione mobili». Il film mette in scena un personaggio che parla lingue dal significato nascosto: «Il tema del lavoro – sostengono David Zamagni e Nadia Ranocchi – è l’aderenza tra il vero e il falso, tra giostra e panorama, dove per giostra s’intende un sistema circolare che imita il panorama reale fino a prenderne il posto.» Speak in Tongues è concepito sia per essere proiettato al cinema, sia in forma di video installazione e verrà presentato a Ferrara nei prossimi mesi in una data ancora da definire.