Architettura in con/corso

Bisceglie - 29/09/2011 : 16/10/2011

La mostra presenta la metodologia e le buone pratiche del programma sperimentale, in una introduzione video generale, e i progetti vincitori dei 12 concorsi e del premio speciale riservato ai giovani, con disegni e modelli allestiti in un percorso articolato in “sezioni tematiche”.

Informazioni

  • Luogo: MONASTERO SANTA CROCE
  • Indirizzo: Via Giulio Frisari 3 - Bisceglie - Puglia
  • Quando: dal 29/09/2011 - al 16/10/2011
  • Vernissage: 29/09/2011 ore 17
  • Curatori: Alessandra Vittorini
  • Generi: documentaria, architettura
  • Patrocini: Mostra promossa da Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica,Ministero dello Sviluppo Economico. Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l'Architettura e l'Arte Contemporanee, Ministero per i Beni e le Attività Culturali MAXXI architettura con Comune di Bisceglie Francesco Carlo Spina, Sindaco Giovanni Casella, Vice Sindaco, Assessore ai Lavori Pubblici Antonio Di Lollo Capurso, Assessore all’Urbanistica e Marketing Territoriale Giacomo Losapio, Dirigente Ripartizione Tecnica

Comunicato stampa

Giovedì 29 settembre alle ore 17.00 presso il Monastero di Santa Croce in via Frisari 1, il Comune di Bisceglie ospiterà il convegno tematico: “Concorsi di progettazione” organizzato in occasione dell’apertura della mostra “Architettura in con/corso. L’esperimento di Qualità Italia”, promossa dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l'Architettura e l'Arte Contemporanee, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal MAXXI architettura in collaborazione con il Comune di Bisceglie



Interverranno: Francesco Spina, Sindaco di Bisceglie, Angela Barbanente Assessore regionale alla Qualità del territorio, Maria Grazia Bellisario, Direttore del Servizio Architettura e Arte contemporanee PABAAC (coordinatore del progetto Qualità Italia), Alessandra Vittorini, Responsabile del progetto “Qualità Italia”, Claudio D’Amato Guerrieri, Preside della Facoltà di Architettura del Politecnico Bari, Vincenzo Sinisi, Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia B.A.T., Vincenzo Bacco, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia B.A.T.
Dopo il convegno, l’inaugurazione della mostra ”Architettura in con/corso. L’esperimento di Qualità Italia”, che rimarrà aperta fino al 16 di ottobre.

La mostra, curata da Alessandra Vittorini e già allestita a Roma, al MAXXI a giugno-luglio 2011, presenta la metodologia e le buone pratiche del programma sperimentale, in una introduzione video generale, e i progetti vincitori dei 12 concorsi e del premio speciale riservato ai giovani, con disegni e modelli allestiti in un percorso articolato in “sezioni tematiche”:

- Spazi pubblici e piazze: Sistema di piazze a Rionero in Vulture (PZ), Albergo diffuso nel borgo di Rosciolo – Magliano dei Marsi (AQ), Riqualificazione urbanistica a S.Giorgio Morgeto (RC);
- Luoghi della cultura: Biblioteca a Campobasso, Centro culturale a Olivadi (CZ), Scuola materna a Bisceglie (BT), Campus scolastico a Quartu S.Elena (CA), Centro culturale a Montesilvano (PE);
- Nuove porte per la città: Centro intermodale a Oristano, Giardino urbano e strutture ipogee a Matera, Lungomare a Pantelleria (TP), Porto Piccolo a Siracusa
- Premio Qualità Italia Giovani: Giardino urbano e strutture ipogee a Matera.

Cos’è Qualità Italia: Avviato nel 2007, Sensi Contemporanei. Qualità Italia_Progetti per la qualità dell’architettura è nato con l’obiettivo promuovere l’architettura contemporanea attraverso i concorsi di progettazione. Rientra tra le attività di Sensi Contemporanei, programma promosso nel 2004 dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica dell’allora Ministero dell’Economia e Finanze (attualmente del Ministero dello Sviluppo Economico) e dalla Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l'Architettura e l'Arte Contemporanee del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ed attuato d’intesa con le Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
Il Programma ha scelto la strada della sperimentazione concreta fondata sulla responsabilità condivisa nell’uso delle risorse pubbliche, ed ha verificato sul campo le procedure, le difficoltà, le soluzioni perché i concorsi di progettazione possano divenire una consuetudine nella realizzazione degli interventi pubblici: un vero e proprio processo di capacity building rivolto alle amministrazioni locali per creare concrete capacità operative e modelli di intervento efficaci.
I concorsi hanno coinvolto oltre 1500 professionisti con 315 progetti ed hanno interessato spazi pubblici e piazze, luoghi della cultura e infrastrutture urbane per un investimento complessivo di circa 37 milioni di euro. Ad essi si è aggiunto il Premio Qualità Italia Giovani riservato ai progettisti under 40, che hanno partecipato ai concorsi con responsabilità di capogruppo, cui sono stati assegnati tre premi e sei menzioni tra i 35 progetti selezionati. L’esperimento ha visto lavorare i 2 Ministeri d’intesa con le Regioni nella selezione tra 73 proposte di enti locali che hanno scelto liberamente di aderire al programma sperimentale, impegnandosi ad affidare ai concorsi di architettura interventi già finanziati e programmati, per garantirne la realizzazione e la qualità.

I materiali della mostra “Architettura in con/corso” con gli esiti del Programma “Sensi Contemporanei_Qualità Italia” saranno presenti anche nel Padiglione italiano al XXIV Congresso Mondiale degli Architetti “DESIGN 2050”, organizzato dall'UIA - Unione Internazionale degli Architetti a Tokyo dal 25 al 28 settembre 2011.

Il Sindaco, avv. Francesco Spina, ha dichiarato di essere soddisfatto per la partecipazione della sua Amministrazione al programma “Sensi Contemporanei” che dimostra la attenzione particolare del Comune di Bisceglie alla qualità in ambito urbanistico ed architettonico al fine di conferire un equilibrio armonico al contesto urbano riducendo i “relitti” presenti sul territorio in una grande opera di trasformazione, recupero e riqualificazione.