Antje Freiesleben e Johannes Modersohn – Realtà / Wirklichkeit / Reality Opere scelte 2000–2020

Cesena - 11/03/2022 : 03/04/2022

La mostra riunisce una selezione opere dello studio realizzate a Berlino, Brandenburgo, in Canada e in Svezia esponendo 12 progetti degli ultimi 20 anni che comprendono edifici di piccole e grandi dimensioni.

Informazioni

Comunicato stampa

MODERSOHN & FREIESLEBEN
Realtà / Wirklichkeit / Reality
Opere scelte 2000 – 2020

11.3

– 3.4.2022
Galleria del Ridotto
Corso Mazzini 1, Cesena

Mostra a cura di
Antje Freiesleben, Johannes Modersohn

Orari apertura
Mercoledì, giovedì, venerdì dalle 16.00 alle 19.00
sabato, domenica e festivi 10.30 – 12.30 e 16.00 – 19.00
lunedì e martedì chiuso

Conferenza inaugurale
11 marzo 2022, ore 17.00
Sala Lignea Biblioteca Malatestiana, Piazza Bufalini 1, Cesena

Alla presenza di
Carlo Verona, Assessore alla Cultura Comune di Cesena
Fabrizio Ivan Apollonio, Direttore Dipartimento di Architettura Unibo
Elena Mucelli, Coordinatrice Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Architettura UniBo

Intervengono
Annalisa Trentin, Coordinatrice del Dottorato in Architettura e Culture del Progetto Unibo
Antje Freiesleben
Johannes Modersohn

Gli architetti
Antje Freiesleben e Johannes Modersohn fondano lo studio di architettura MODERSOHN & FREIESLEBEN ARCHITETTI nel 1994 a Berlino. Erano anni piuttosto delicati perché la città, divisa, doveva essere ricostruita, riunificata.
Lo studio si è occupato del progetto di due edifici importanti nell'ambito dello sviluppo urbano di quegli anni: la stazione ferroviaria di Potsdamer Platz e il grattacielo degli uffici nel Beisheim-Center.
Dall'inizio del nuovo millennio Modersohn & Freiesleben hanno affinato il loro approccio architettonico: che si tratti di case in città o in campagna, essi sviluppano il carattere dei loro progetti a partire dalle caratteristiche del sito, dai materiali, dallo stile costruttivo e da quello di vita dei clienti. La gestione consapevole dell'ambiente esistente, unita ad un’autonomia progettuale, generano un'architettura che conferisce alla casa bellezza e, al contempo, praticità negli usi quotidiani.

La mostra
La mostra riunisce una selezione opere dello studio realizzate a Berlino, Brandenburgo, in Canada e in Svezia esponendo 12 progetti degli ultimi 20 anni che comprendono edifici di piccole e grandi dimensioni.
L’esposizione si rivolge agli architetti ma è pensata anche per un pubblico non specialistico. In questo senso, un'attenzione particolare è stata riservata alle tecniche di rappresentazione degli edifici. I disegni delle abitazioni sono inseriti in vedute pittoriche, per questo la mostra può essere interpretata come una sorta di galleria d’arte che espone i progetti dello studio. Le viste sono accompagnate da modelli e campioni di materiale, oltre che da fotografie delle opere. Una serie di disegni tecnici che comprendono planimetrie del sito, nonché piante e sezioni degli edifici arricchiscono la mostra consentendo una lettura più approfondita dei progetti esposti.

In occasione della mostra sarà presentato il libro:
Modersohn & Freiesleben, Wirklichkeit / Reality, ParkBooks Zürich 2020


Antje Freiesleben
Laureata nel 1992 alla Hochschule der Künste di Berlino, dopo due anni fonda insieme a Johannes Modersohn lo studio MODERSOHN & FREIESLEBEN Architetti.
Alla libera professione alterna quella di docente universitario all’Università UdK di Berlino svolgendo la sua ricerca, dal 1998 al 2004, presso la cattedra del Prof. Grazioli. Nel 2004 vince il Premio d’arte di Berlino dell'Accademia delle Arti. Negli anni immediatamente successivi è borsista della ‘Akademie Tedesca Villa Massimo Rom’, Casa Baldi di Olevano. Dal 2009 entra a far parte, come membro scientifico, di importanti associazioni berlinesi attive in progetti di conservazione e sviluppo del patrimonio artistico e architettonico: il Deutscher Werkbund, il comitato consultivo delle arti del Senato, il comitato della cooperativa per l’edilizia abitativa HOWOGE e, nel 2018, il comitato consultivo di valutazione delle cooperative edilizie dell'amministrazione del Senato.
In parallelo è impegnata in diverse esperienze di docenza in molte università tedesche tra cui la HCU di Amburgo, la Bauhaus-Universität di Weimar, la ‘Sommerakademie Heidelberg, Wüstenrot – Stiftung’, l’Università di Siegen nel Nord Reno-Westfalia. Nel 2018-19 ricopre per un anno il ruolo di Visiting Professor presso il Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Architettura, DA - Università di Bologna.


Enti promotori
Comune di Cesena
Università di Bologna – Dipartimento di Architettura

In collaborazione con
Mostre + Comunicazione – DA Cesena
Stefania Rӧssl – Responsabile scientifico
Alice Aloisi – Responsabile tecnico
Enrico Mambelli – Responsabile tecnico

Con il patrocinio di
Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di
Forlì-Cesena

grafica
bookbook, Berlin

modelli
Tiziano Aramburo, Romeo Follonier, Rosa Modersohn, Katrin Schneider


disegni
Daniel Groß, Tiziano Aramburo, Nane Kersten, Anna Paola Montagner



Nella giornata inaugurale l’apertura della mostra è fissata alle ore 18.30.
Per la conferenza è consigliata la prenotazione all'indirizzo [email protected] o allo 0547 610892.
L'ingresso è GRATUITO ed è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di certificazione verde Covid-19 rafforzata e mascherina ffp2.
Alla conferenza sono riconosciuti 2 CFP con accreditamento a cura dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Forlì-Cesena. Per la visita alla mostra è riconosciuto inoltre 1 CFP (richiesta di crediti in autocertificazione da presentare sul portale imateria unitamente all’attestato di presenza alla mostra rilasciato dagli organizzatori).