Angelo Colangelo – Umano disumano

Pescara - 24/04/2021 : 28/05/2021

Progetto espositivo dedicato al lavoro del maestro Angelo Colangelo (Penne, 1927).

Informazioni

  • Luogo: YAG GARAGE
  • Indirizzo: Via Caravaggio 125 - Pescara - Abruzzo
  • Quando: dal 24/04/2021 - al 28/05/2021
  • Vernissage: 24/04/2021 ore 18
  • Autori: Angelo Colangelo
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Per tutto il periodo espositivo, l'ingresso alla galleria sarà possibile solo previa prenotazione all'indirizzo [email protected] e con obbligo di mascherina.

Comunicato stampa

UMANO DISUMANO è il titolo del progetto espositivo dedicato al lavoro del maestro Angelo Colangelo (Penne, 1927) presso la YAG/garage, galleria d'arte di Pescara. L'appuntamento propone un'analisi scientifica e un’attenta lettura della produzione artistica realizzata da Colangelo in relazione ai fenomeni culturali che hanno animato l’Italia (Firenze/Roma) e gli Stati Uniti durante tutto il secolo scorso



Ad arricchire la mostra un volume edito da Arsenio Edizioni (Martinsicuro, TE) con gli interventi storico-critici di Ivan D’Alberto, direttore della YAG/garage e di Raffaella Perna, docente di storia dell'arte contemporanea all'Università di Catania, a cui si aggiungono i contributi di coloro che hanno scritto per le esposizioni più significative di Angelo Colangelo: Lara-Vinca Masini, Antonio Gasbarrini, Claudio Cerritelli, Nerio Rosa, Mariano Apa, Luigi Paolo Finizio e Sabrina Vedovotto.

La mostra è corredata dall’ultima video-intervista realizzata alla storica dell'arte fiorentina Lara-Vinca Masini, scomparsa recentemente. La studiosa fu tra le prime ad occuparsi del lavoro di Angelo Colangelo. Nel documento video Lara-Vinca Masini, oltre ad entrare nel merito del lavoro del maestro abruzzese, ripercorre i momenti più importanti della cultura artistica fiorentina dalla metà degli anni ’50 in poi.

L'iniziativa è stata possibile grazie al sostegno del gruppo Carlo Maresca SpA, della Fondazione Aria e delle società Desma e Bluserena. La comunicazione della mostra è a cura dell’agenzia Delloiacono Comunica.