Alessio Delfino – Photographier les yeux fermés

Andora - 04/05/2014 : 06/07/2014

La stagione estiva del Centro di Cultura Contemporanea di Palazzo Tagliaferro ad Andora prende avvio con una mostra personale retrospettiva dell'artista Alessio Delfino.

Informazioni

Comunicato stampa

ANDORA – La stagione estiva del Centro di Cultura Contemporanea di Palazzo Tagliaferro ad Andora prende avvio con una mostra personale retrospettiva dell'artista Alessio Delfino, l'inaugurazione è prevista domenica 4 maggio 2014 dalle ore 18.00 alla presenza del Sindaco della Città di Andora Franco Floris e delle Autorità cittadine e di S.E. Antonio Morabito Ambasciatore d'Italia nel Principato di Monaco e del Cav. Claudio Marzocco.
L'appuntamento è di quelli che contano, capace di lasciare il segno su un territorio che ha deciso di promuove l'arte contemporanea e di promuoversi con essa

All'inaugurazione saranno presenti anche l'artista, Alessio Delfino, con i curatori Nicola Davide Angerame e Viana Conti, per presentare un lavoro fotografico incentrato su un universo femminile ritratto dall'artista, di origini liguri, francese di adozione, come una grande metafora capace di esprimere in un linguaggio originale la bellezza, la verità, il destino e il sacro. “Alessio Delfino. Photographier les yeux fermés, rêver les yeux ouverts - Opere 1999 – 2014” presenterà oltre 50 lavori, provenienti da 4 serie di lavori differenti: Des Femmes, Femmes d'or, Metamorphoseis, Tarots, Rêves.

Alessio Delfino ha esposto in mostre personali a New York, Berlino, Seul, Bruxelles, Parigi, Roma, Firenze, Milano. L'ultimo anno è stato ricco di mostre e ha dato il via ad un nuovo ciclo di lavori. La mostra di Palazzo Tagliaferro, sarà utile per mostrare l'evoluzione di una produzione che usa la fotografia come mezzo duttile e preciso per reinterpretare un tema antico e nobile come il femminile attraverso uno sguardo contemporaneo, originale e suadente, non scevro da riferimenti alla storia dell'arte e ad antichi saperi.
“Palazzo Tagliaferro – dichiara il Sindaco di Andora Franco Floris - si sta ritagliando in breve tempo un posto d'onore tra le istituzioni che creano e promuovono la cultura contemporanea, con particolare attenzione alle arti visive. Di ciò non posso che essere soddisfatto, essendo un progetto che offre ad Andora visibilità e appeal culturale. Ciò dimostra, ancora una volta, che con i giusti professionisti, come Whitelabs dimostra di essere, è possibile ottenere il massimo dei risultati e far fruttare al massimo gli investimenti della Città. Alessio Delfino è un artista che abbina una profondità di visione con una grande consapevolezza spirituale e intellettuale. Ci è piaciuto per questo e anche perché, essendo ligure, ci fa piacere promuovere gli artisti di valore che il nostro territorio sa produrre”.

“La nuova mostra di Palazzo Tagliaferro - dice il co-curatore del progetto e direttore di Palazzo Tagliaferro, Nicola Davide Angerame – si focalizza sulla fotografia e sul lavoro di un fotografo che malgrado la giovane età ha raccolto una serie di successi e di mostre nel mondo. Questa restrospettiva è stata fortemente voluta dal Sindaco di Andora, Franco Floris e dall'Assessore alla Cultura e al Turismo Alessandro Cibien, i quali conoscevano da tempo e apprezzavano il lavoro di Delfino. Ci fa piacere che ad un tale stimolo Palazzo Tagliaferro abbia potuto reagire in un modo che, celebrando le qualità di un artista ligure affermato in campo internazionale, possa anche offrire un motivo ulteriore di sinergie tra l'Amministrazione comunale e Whitelabs, impegnata a valorizzare anche i talenti del territorio, con una funzione di promozione delle energie creative d'eccellenza liguri”.



“Questa prima retrospettiva – dichiara l'artista Alessio Delfino - accoglie diverse serie di lavori attraverso le quali ho voluto costruire nel tempo una prospettiva sul femminile da diversi punti di vista, usando la fotografia in modi differenti anche se sempre legati a un'idea di scatto puro. In alcune serie, come “Des Femmes”, ho sondato il corpo da vicino come se fosse un paesaggio o un'astrazione; in “Femmes d'or” ho usato l'oro per tradurre la carne viva in scultura bronzea, cosa che ho ripreso in seguito nella serie più concettuale di “Metamorphoseis”, dedicata ad una ricostruzione contemporanea del Pantheon femminile; in “Tarots” ho tradotto le antiche carte in visioni personali ma fedeli nella stuttura simbolica, seguendo la tradizione che vuole gli artisti (dal Mantegna in poi) tra i massimi interpreti e disegnatori delle carte; con “Rêves” ho invece sperimentato la forza della “fusione” delle immagini che la moderna tecnologia permette e che avvicina, in un certo senso, la fotografia al disegno e alla pittura”.

“Questo artista – scrive la co-curatrice della mostra, Viana Conti nel suo testo introduttivo - ha individuato nel corpo femminile, non certo una vittima sacrificale, ma quel suo campo semantico in cui può risuonare la profezia dell’oracolo delfico, la luce della verità e della conoscenza. Eros e Thanatos, energie originarie e destinali, non cessano, in ogni fase dell’opera di Alessio Delfino, di incrociare i loro sguardi, di coniugare il desiderio della bellezza con il desiderio della conoscenza, con le luci e le ombre dell’Essere”.

La mostra propone lavori dalle seguenti serie:
“Des Femmes” (1999 - 2003)
“Femmes d'or” (2005 - 2006)
“Metamorphoseis” (2007-2009)
“Tarots” (2009 - in progress)
“Rêves” (2011- in progress)

Biografia di Alessio Delfino
Principali mostre personali:
2013 Berlin – Germany, Paolo Erbetta arte contemporanea – Rêves
2013 Seoul – Korea, Kips Gallery Photography – Rêves | Dreams
2013 New York, Chelsea – U.S.A. Kips Gallery – Rêves | Dreams
2013 Brussels – Belgique, Galerie Nardone – Tarots
2013 Paris – France, Coullaud & Koulinsky – Rêves
2011 New York, Chelsea – U.S.A. Kips Gallery – Tarots
2011 Finale Ligure – Italy, Valente Artecontemporanea – Tarots
2011 Finale Ligure – Italy, Complesso Monumentale Chiostri di Santa Caterina Oratorio de’ Disciplinanti – Tarots
2011 Rome – Italy, Franz Paludetto – Tarots
2011 Milan – Italy, MC2 Gallery – Tarots
2010 Turin – Italy, Galleria Allegretti Contemporanea – Tarots
2010 Nürnberg – Germany, Livio Nardi Galerie – Tarots
2010 New York, Chelsea – U.S.A. Kips Gallery – Metamorphoseis
2009 Foggia – Italy, Galleria Paolo Erbetta Arte Contemporanea – Tarots preview – Femmes d’or
2009 Rivara (TO) – Italy, Castello di Rivara Centro d’Arte Contemporanea – Tarots preview
2008 Rivara (TO) – Italy, Castello di Rivara Centro d’Arte Contemporanea Metamorphoseis (with performance)
2007 Alassio (SV) – Italy, ex Chiesa Anglicana, Comune di Alassio Assessorato alla Cultura Féminin Inédit (with performance)
2006 Albissola Marina (SV) – Italy, Studio Lucio Fontana – Femmes d’or (with performance)
2006 Arles – France, Espace Gilles Barbero Festival Voies Off – Femmes d’or
2006 Varese – Italy, Spazio Arte Aurora – Femmes, Portraits et Travaux
2005 Aschaffenburg – Germany, Neuer Kunstverein Aschaffenburg e.V. Museum – Femmes Naturelles
2004 Genoa – Italy, Studio Ghiglione – Palazzo Doria – Travaux en cours
2002 Genoa – Italy, Studio Ghiglione – Palazzo Doria – Des Femmes 1999-2002

Principali mostra collettive:
2013 Montecarlo (Principauté de Monaco) – Barclays Bank – “Mese della Cultura e della Lingua Italiana”
2013 Rivara (TO) – Italy, Castello di Rivara Centro d’Arte Contemporanea – “Equinozio d’Autunno”
2013 Città Sant’Angelo (PE) – Italy, MuseoLaboratorio Ex Manifattura Tabacchi – The Name, The Nose
2013 Trieste – Italy – Oltre il Sublime
2013 Marseille – France – Galerie du 5eme – “Volupté”
2011 54° Biennale di Venezia – Padiglione Italia Regione Liguria – Palazzo della Meridiana Genova
2011 Rovereto – Italy, MART Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto – “Percorsi riscoperti dell’arte italiana nella VAF-Stiftung 1947 – 2010″
2010 Bangkok – Thailand, Silpakorn University – “Frames! Italian style contemporary video art”
2010 Torino – Italy, Allegretti Contemporanea / Franz Paludetto Roma – “Opening Contemporary”
2010 Milano – Italy, MC2 Gallery – “Natura Anfibia”
2008-09 Rivara (TO) – Italy, Castello di Rivara Centro d’Arte Contemporanea – “Video Review”
2008 Rivara (TO) – Italy, Castello di Rivara Centro d’Arte Contemporanea – “Esercizi”
2005 Baltimore – U.S.A., World Trade Center – Arteast’s
2003 Albisola Marina (SV) – Italy, 14 July 2003 “La presa del Testa”
2002 Alassio (SV) – Italy, Chiesa Anglicana – Dell’Eterno Femminino

Fiere d’arte:
2013 Busan – Corea, Art Fair Busan – Kips Gallery
2012 Brussels – Belgique, OFF Art Fair – MC2 Gallery
2011 Miami – USA, RedDot – Kips Gallery NY
2011 Milano – Italy, Step09 – MC2 Gallery
2011 Madrid – Spain, Madrid Foto – MC2 Gallery
2011 Chicago – USA, Art Chicago – Kips Gallery NY
2011 New York – USA, Red Dot Art Fair – Chelsea West Gallery
2011 Hong Kong – AHAF – Kips Gallery NY
2010 Milano – Italy, MiArt International Art Fair – Galleria Paolo Erbetta

Works in Museum:
MART Trento e Rovereto, VAF Stiftung:
- Des Femmes #54 lambda print Ed. 1/1 2003 70×50 cm
- Des Femmes #60 lambda print Ed. 1/1 2003 70×50 cm
Museo d’Arte Italiana Castello di Rivara (TO):
- Metamorphoseis, lambda print on metallic paper Ed. 1/5 2006-2008, 22 pcs 167 x 50 cm
Bibliography:
2013 Rêves – GianCarlo Pagliasso, Nicola Davide Angerame
2011 I Tarocchi dal punto di vista filosofico – Giuliano Kremmerz – a cura di Massimo Rizzardini
2010 Metamorphoseis – Robert C. Morgan, Nicola Davide Angerame
2007 Féminin Inédit
2006 Femmes d’or
2005 Femmes naturelles
2004 Travaux en cours
2003 à Florence on raconte
2002 Des Femmes 1999-2002