Aldo Sergio – Isole

Milano - 18/05/2017 : 27/06/2017

Aldo Sergio per la sua prima personale presso lo Studio d’arte Cannaviello, ha deciso di partire dal fenomeno delle “Isole fantasma”, ovvero isole che nel corso dei secoli sono state tracciate sulle carte geografiche e poi rimosse perché inesistenti, frutto di illusioni ottiche, errori di navigazione o semplicemente distrutte dopo l’avvistamento da esplosioni vulcaniche.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO D'ARTE CANNAVIELLO
  • Indirizzo: Piazzetta Maurilio Bossi 4 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 18/05/2017 - al 27/06/2017
  • Vernissage: 18/05/2017 ore 18
  • Autori: Aldo Sergio
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mar-sab ore 11-19 o su appuntamento

Comunicato stampa

La mostra presenta più di venti opere realizzate nell’ultimo anno.

Aldo Sergio per la sua prima personale presso lo Studio d’arte Cannaviello, ha deciso di partire dal fenomeno delle “Isole fantasma”, ovvero isole che nel corso dei secoli sono state tracciate sulle carte geografiche e poi rimosse perché inesistenti, frutto di illusioni ottiche, errori di navigazione o semplicemente distrutte dopo l’avvistamento da esplosioni vulcaniche. L’artista vuole restituire l’idea della difficoltà di identificazione e definizione delle linee tramite l’uso dei pixel

Soggetti antichi, piante o animali, sono alterati dalla presenza disturbante di questa griglia che li cela in parte o nella loro totalità. Si delineano così degli incontri fuori dal tempo, dove si uniscono passato e presente. Il gesto delicato di Aldo Sergio dà così vita a un’atmosfera silenziosa, abitata da figure isolate e misteriose.

Aldo Sergio nasce a Salerno nel 1982. Conseguita la maturità artistica, nel 2007 si laurea in Scienze Antropologiche presso l'università di Perugia. Attualmente vive e lavora a Milano. Nel 2015 tiene la sua prima personale a Linz (Galerie M&K), alla quale seguono quelle di Almaty (Esentay Gallery) e Vicenza (Apart Spaziocritico). Ha inoltre esposto in diverse collettive presso lo Studio d’arte Cannaviello e all’estero (Hong Kong, Tokyo e Barcellona).