Aldo Baglio – Per un buon motivo

Monza - 25/02/2013 : 13/03/2013

La galleria presenta come prima mostra del 2013 una personale di Aldo Baglio, noto attore e comico nato a Palermo nel 1958, che ormai da molto tempo vive a Monza con la famiglia.

Informazioni

  • Luogo: LEO GALLERIES
  • Indirizzo: Via De Gradi 10 - Monza - Lombardia
  • Quando: dal 25/02/2013 - al 13/03/2013
  • Vernissage: 25/02/2013 dalle 19.00 alle 22.30
  • Autori: Aldo Baglio
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da MARTEDI a SABATO h 10-13/14-19

Comunicato stampa

LEOGALLERIES presenta come prima mostra del 2013 una personale di Aldo Baglio, noto attore, comico e sceneggiatore nato a Palermo nel 1958, che ormai da tempo vive a Monza con la famiglia.
In galleria sono esposte una ventina di opere su tela e su cartone, tutte caratterizzate da un vivacissimo utilizzo del colore e dalla continua commistione di materiali diversi – pigmenti acrilici, carte di ogni genere, gesso, legno… Nelle opere si leggono la spontaneità e il gesto energico e divertito di una mano libera di non omologarsi a stili o aspettative particolari

“Se mai dovesse diventare un lavoro, smetterei di divertirmi”, dice Aldo.
Questi dipinti e collage raccontano una passione coltivata per anni - quella per l’arte astratta, da Afro a Burri - espressione di un lato nascosto dell’eclettica personalità dell’artista, che ha finalmente deciso di condividere con il pubblico il suo lavoro per un buon motivo: due obiettivi di beneficenza che stanno a cuore a lui e alla galleria che lo ospita. Il ricavato delle vendite infatti verrà equamente suddiviso tra l’Associazione Onlus BALO’ di Cesena e le missioni del PIME in Guinea Bissau.

La conoscenza e l’amicizia di Aldo Baglio e della moglie Silvana Fallisi con Balò Onlus risalgono ai primi passi mossi dall’associazione: nel 2006 Balò inizia a operare in India in una baraccopoli alla periferia di Calcutta, nel distretto di Howrah, spinta dal convincimento che lo sforzo congiunto di persone fortemente motivate può cambiare anche le condizioni di povertà più estrema. I progetti di Balò sono focalizzati sull’educazione e sulle cure sanitarie dei bambini dello slum, sull’inserimento di giovani donne in un gruppo di lavoro di sartoria, in modo che possano sostenere le loro famiglie, e sul micro-credito per dare la possibilità a piccoli artigiani di iniziare le loro attività.

Il Pontificio Istituto Missioni Estere (PIME) è una comunità di religiosi e di laici che dedicano la loro vita all'annuncio del Vangelo e alla promozione della solidarietà presso popoli e culture lontane. Una caratteristica dell'Istituto è la sua vocazione alla prima linea, in aree geografiche dove la Chiesa non è ancora presente e dove sussistono particolari difficoltà sociali ed economiche. Grazie all’impegno instancabile di Mons. Carlos Pedro Zilli, vescovo della diocesi di Bafatà in Guinea Bissau - con il quale Leo Galleries è in contatto diretto - il Pime in Africa si occupa, tra le altre cose, di prevenire e combattere la denutrizione e l’anemia di bambini e donne gravide, e anche dell’identificazione, dell’accompagnamento e dell’assistenza medica dei bambini denutriti.

Aldo Baglio è impegnato dal novembre dello scorso anno - insieme a Giovanni e Giacomo e Silvana Fallisi - nella tourné dello spettacolo “Ammutta Muddica”, con la regia di Arturo Brachetti. Sarà in scena a Milano agli Arcimboldi dal 21 febbraio al 26 marzo, poi ad aprile a Catania al Teatro Metropolitan e a Roma al Gran Teatro Saxa Rubra.