Adam Berg

Roma - 11/10/2014 : 07/11/2014

Adam Berg artista e filosofo con base a Los Angeles, identificando la fontana come “un contenitore di tempi, memorie e identità”, presenta per questa mostra una video-installazione intitolata Pier Paolo’s Fountain, dedicata a Pierpaolo Pasolini e alla fontana, che per una strana coincidenza, abitando per un periodo nella zona, osservava nelle sue passeggiate notturne.

Informazioni

  • Luogo: PIOMONTI ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Piazza Mattei 18 - 00186 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 11/10/2014 - al 07/11/2014
  • Vernissage: 11/10/2014 ore 18
  • Autori: Adam Berg
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

" [...] In piazza della Tartaruga i quattro giovinetti che reggono la conchiglia, lucidi, follemente lucidi, sono l'unica cosa che sfugga alla presa del vento: penetrano la notte con la loro nudità. I ragazzi deposti dalla domenica come una schiuma per le strade nuove, non si avvicinano di un millimetro alla compattezza sacra, pura e seducente di quel nudo. Non si possono più amare che le statue... ."
(P. P. Pasolini da Le notti calde, I stesura, 1950)



Al centro della piazzetta antistante la galleria romana di Pio Monti Arte Contemporanea, a catturare l'immaginazione di molti, e quella di Pasolini stesso, c'è la Fontana delle Tartarughe.
Adam Berg artista e filosofo con base a Los Angeles, identificando la fontana come “un contenitore di tempi, memorie e identità”, presenta per questa mostra una video-installazione intitolata Pier Paolo’s Fountain, dedicata a Pierpaolo Pasolini e alla fontana, che per una strana coincidenza, abitando per un periodo nella zona, osservava nelle sue passeggiate notturne. La Fontana delle Tartarughe per Adam Berg condensa tre diversi cronotipi: la piazza e la fontana nel centro storico di Roma; il primo film di Pasolini Accattone e l'ingresso di scimmie e elefanti che attraversano l'immagine e destabilizzano la percezione. Un sogno nel sogno, a cui si aggiungono in galleria alcune opere su tela della serie Global Horizons e alcune sculture metalliche ripiegate su se stesse.
Pier Paolo’s Fountain innesta una riflessione critica tra locale e globale e una poetica visione in cui convergono luoghi, narrazioni e tempi di una multiforme realtà che esprime con forza se stessa.

Catalogo in galleria con testo a cura di Emma Kemp


Adam Berg, vive e lavora a Los Angeles. Le sue opere vanno dalla video arte, alla pittura e scultura. Ha conseguito un dottorato in fenomenologia e filosofia del tempo e in passato ha studiato arte e architettura. La sua arte impiega una vasta gamma di metodi che sono tutti combinati attraverso un gioco di immagini, codici e trasformazioni. Berg è docente presso Otis College of Art and Design e California Institute of the Arts di Los Angeles.
Recenti mostre personali: 2014 - Pier Paolo’s Fountain, Pio Monti Arte Contemporanea, Roma; 2013- Consensual, Edward Cella Art and Architecture, Los Angeles; 2012- Endangered Spaces, Santa Monica Museum of Art, Los Angeles, California; 2010 – Evidence, Palazzo Medici Riccardi, Firenze – (pubblicazione Charta); 2008 – Tel Aviv Museum of Art; Archipelago, (pubblicazione Charta) Aesthetics in Present Future: The Arts and the Technological Horizon co-edizione con Brunella Antomarini Lexington Books (Giugno 2013)