Accettati Volume1#

Viterbo - 11/04/2015 : 11/04/2015

Accettati Volume1# ci introdurrà con un mélange di musica contemporanea ed elettroacustica in un incontro performativo sonoro, alla celebrazione ed azione orchestrata di un banchetto, pensato per la mostra ‘No fear in Rainbow Avenue’.

Informazioni

  • Luogo: DISAMBIGUA ART SPACE
  • Indirizzo: Via delle Fabbriche 47. 01100 - Viterbo - Lazio
  • Quando: dal 11/04/2015 - al 11/04/2015
  • Vernissage: 11/04/2015 ore 19
  • Generi: performance – happening, serata – evento, musica

Comunicato stampa

Performance/live di Julien Oury, Dario Salvagnini, Federica Terracina e Incredible Fox

11 aprile 2015. ore19.00

disambigua artspace | Via delle Fabbriche 47. 01100. Viterbo
mob: +39 3475476404 [email protected]
Aperto martedì-domenica ore 10-13 e 16-21 o su appuntamento. Chiuso i festivi.
www.disambiguartspace.com


Performance/live di Julien Oury (musicista - tuba), Dario Salvagnini (compositore), Federica Terracina e Incredible Fox (visual artist).
Accettati Volume1# ci introdurrà con un mélange di musica contemporanea ed elettroacustica in un incontro performativo sonoro, alla celebrazione ed azione orchestrata di un banchetto, pensato per la mostra ‘No fear in Rainbow Avenue’


La performance nasce dalla necessità di un incontro degli autori di manifestare tramite il suono, emozioni e paure legate al mondo dei mostri, diventando a tutti gli effetti, materia ed evoluzione del progetto relazionale ‘Accettati’ di Federica Terracina e Incredible Fox, del quale si compone la mostra.
La celebrazione del banchetto è la messa in scena di una visione, che non vuole essere un atto psicomagico, bensì uno ‘spiraglio rituale’ che si compie a partire dalla sollecitazione del mostro Marino.
Marino si anima, esce dalla sua tana e ci sussurra il suo canto viscerale, seguito da un’entità antitetica con la quale inizia un viaggio di visioni sonore, per unirsi in dialogo attorno ad un banchetto, alla preda cacciata e a ciò che rimane di essa. Uno spiraglio rituale che prevede espiazione, ascolto, esercizio della paura e orchestrazione della stessa.