7even su 7even

Torino - 10/04/2015 : 30/04/2015

La Galleria Alessio Moitre ospita a Torino una mostra delle opere realizzate durante le prime tre edizioni di 7even su 7even, insieme ad alcuni video report degli eventi presentati a Venezia ad Altolab legati alla residenza.

Informazioni

Comunicato stampa

7even su 7even è il progetto di residenza che da tre edizioni coinvolge la realtà veneziana Altolab e quella torinese Decifra nella promozione e ricerca di giovani professionisti del contemporaneo che vogliono confrontarsi con gli spazi di Banchina Molini a Marghera, un quartiere di ex magazzini dei Molini Marghera, vecchio rudere, monumento di archeologia industriale che si specchia nella settecentesca laguna veneziana


7even su 7even nasce ad Altolab nel 2012 da un idea degli artisti Matteo Vettorello e Valentina Calzavara che invitano l'artista Francesca Arri a vivere 7 giorni all'interno degli spazi fatiscenti di Banchina Molini: un ambiente acido, industriale, che rivive grazie a realtà eterogenee: tra motociclisti, laboratori del vetro, chiesa gospel e studi d'artista, una palestra per le arti contemporanee che ha consentito all’artista ospite di produrre tre nuove opere performative.
Nel 2013 Altolab grazie alla collaborazione con Decifra ospita il collettivo auroraMeccanica che produce un’opera multimediale site specific e il workshop per giovani artisti A come Allucinazione B come Bugia con i giovani Francesco Del Conte e il duo Macchieraldo/Palasciano. Nel 2014 i papercut di Ufo5 scendono dai soffitti dei vecchi magazzini di Marghera insieme alle opere del workshop ….C come la prima volta, dei giovanissimi artisti multimediali Dario Timpani e Simone Nota.
La Galleria Alessio Moitre ospita a Torino una mostra delle opere realizzate durante le prime tre edizioni di 7even su 7even, insieme ad alcuni video report degli eventi presentati a Venezia ad Altolab legati alla residenza.
Altolab e Decifra stanno già preparando l’edizione 2015, che vedrà protagonisti del workshop per giovani artisti Anna Ippolito, Artsiom Parchynski e Marzio Zorio.
Si ringrazia per la gentile collaborazione la galleria Weber e Weber e la galleria Van Der.

www.altolab.it
www.decifra.org