60 anni di monitoraggio della Cupola del Brunelleschi

Firenze - 19/01/2012 : 20/01/2012

Un incontro tra esperti internazionali per presentare per la prima volta i dati relativi agli ultimi 60 anni di monitoraggio della Cupola del Brunelleschi.

Informazioni

  • Luogo: OPA - CENTRO ARTE E CULTURA
  • Indirizzo: piazza San Giovanni, 7 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 19/01/2012 - al 20/01/2012
  • Vernissage: 19/01/2012 ore 19.30
  • Generi: incontro – conferenza
  • Orari: 19 gennaio ore 9.30/17.30 - 20 gennaio ore 10.00/12.30
  • Uffici stampa: AMBRA NEPI COMUNICAZIONE

Comunicato stampa

60 anni di monitoraggio della Cupola del Brunelleschi

Primo confronto al mondo tra questi dati
e quelli delle più grandi cupole in muratura del mondo


L’Opera di Santa Maria del Fiore, in accordo con la Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici di Firenze e Pistoia, ha organizzato nelle giornate di giovedì 19 e venerdì 20 gennaio presso l'Opa, Centro Arte e Cultura (piazza San Giovanni, 7 a Firenze) un incontro tra esperti internazionali per presentare per la prima volta i dati relativi agli ultimi 60 anni di monitoraggio della Cupola del Brunelleschi



La cupola fiorentina, come è noto, è soggetta ad un complesso sistema di lesioni in lentissima evoluzione; per questo è controllata, dal 1952, con strumenti di tipo meccanico e, dal 1978, con un sistema elettronico installato dal Ministero dei Beni Culturali, che può essere considerato - grazie anche alla recente estensione del monitoraggio alle navate della cattedrale, al campanile di Giotto e al Battistero - il più accurato esistente ad oggi nel mondo su un complesso monumentale.

I dati raccolti in un periodo così lungo di tempo costituiscono un prezioso patrimonio di conoscenza in grado di rivelare non solo il comportamento normale della cupola, ovvero il cosiddetto “respiro” stagionale, ma anche la sua risposta ai vari eventi straordinari subiti in tale periodo, come, ad esempio, alcuni leggeri terremoti e la costruzione del ponteggio dal 1978 al 1996 che fu necessario per il restauro degli affreschi interni.

Lo scopo del convegno, che è il primo in assoluto con queste caratteristiche, è valutare, in un confronto con altre esperienze internazionali, come le informazioni ricavate dal lungo periodo di monitoraggio (assai significative, in quanto corrispondono di fatto ad oltre 1/10 della vita del monumento) possano essere utilizzate per una più accurata tutela della cupola.

Per tale ragione sono stati riuniti a Firenze, per presentare le loro esperienze e per fornire il loro contributo al dibattito, i responsabili dei sistemi di monitoraggio delle più grandi e importanti cupole in muratura del mondo (Santa Sofia a Istanbul, San Pietro in Vaticano, St Paul’s Cathedral a Londra, l’Hôtel National des Invalides di Parigi) e i responsabili dei controlli di altri monumenti, come la Cattedrale di Palma di Majorca, le chiese di San Marco e dei Frari a Venezia e la Torre di Pisa. Saranno presenti anche esperti giapponesi di tutela del patrimonio e sarà presentato un esperimento, in corso a Parma, per il controllo della cerchiatura provvisoria della grande cupola della Chiesa seicentesca detta “della Madonna del Quartiere”.

Aprirà i lavori il presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore, Franco Lucchesi, cui seguiranno tre interventi sui dati di monitoraggio della Cupola del Brunelleschi: Alessandra Marino, soprintendente ai Beni Architettonici e Paesaggistici di Firenze e Pistoia, Francesco Gurrieri dell’Università degli Studi di Firenze e Carlo Blasi, dell’Università di Parma, che illustrerà specificatamente i dati di monitoraggio della Cupola del Brunelleschi.

Nella prima giornata saranno presentate le esperienze relative al monitoraggio dei vari monumenti, compresa la cupola del Brunelleschi, mentre il giorno successivo si terrà una tavola rotonda sulla utilizzazione di questi dati per la futura conservazione del monumento fiorentino.


Convegno “IL MONITORAGGIO DELLE GRANDI FABBRICHE STORICHE”
Firenze, OPA Centro Arte e Cultura, 19 - 20 gennaio 2012
19 gennaio ore 9.30/17.30 - 20 gennaio ore 10.00/12.30
www.opamonitoring.com

Segreteria del Convegno
Opera di Santa Maria del Fiore
e.mail: [email protected]

UFFICIO STAMPA per L’OPERA DI SANTA MARIA DEL FIORE
Ambra Nepi Comunicazione, Firenze
Tel. 348/6543173
[email protected]
www.ambranepicomunicazione.it


PROGRAMMA

Giovedì 19 gennaio ore 9,30 - Presentazione del Convegno
Avv. Franco Lucchesi, Presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore

Interventi
- Arch. Alessandra Marino, Soprintendente Beni Architettonici e Paesaggistici di Firenze e Pistoia
"Il ruolo delle strutture di tutela nella realizzazione del sistema di monitoraggio della cupola di Santa Maria del Fiore"
- Prof. Francesco Gurrieri, Università degli Studi di Firenze, membro del Consiglio dell’Opera di Santa Maria del Fiore,
“Il Duomo di Santa Maria del Fiore e il Sistema di Monitoraggio”
- Prof. Carlo Blasi, Università di Parma
“I risultati di 60 anni di monitoraggio della Cupola di Santa Maria del Fiore”

Relazioni su invito
(mattina 11:10 - 13:00, Chairman prof. Carlo Blasi)
- Eser Cakti, Kandilli Observatory and Earthquake Research Institute, Bogaziçi University – Istanbul
“Monitoring of Agia Sophia” (Istanbul);
- Martin Stancliffe, Surveyor to the Fabric of St Paul's Cathedral,
“Monitoring of St Paul's Cathedral” (London);
- Luca Virgilio, Dir. Servizi Tecnici, Ven. Fabbrica di San Pietro, - Mauro Tommasini, Società Most S.r.l.
“La cupola di San Pietro” (Roma)”;
- Giuseppe Bentivoglio, Direttore Tecnico, Opera Primaziale,Pisa Nunziante Squeglia, Univ. Pisa
“La Torre di Pisa e la cupola della Cattedrale” (Pisa);
- Benjamin Mouton, Architect en chief, responsabile di Notre Dame a Parigi,
“Hôtel National des Invalides (Paris) et Eglise Saint Pierre (Saumur – région Pays de la Loire”
(pomeriggio 14:30 - 17,30, Chairman prof. Gianni Bartoli)
- Pier Paolo Rossi, RTeknos,
“Il monitoraggio di San Marco e della Santa Maria Gloriosa dei Frari a Venezia”;
- Pere Roca Fabregat, Universitat Politecnica de Catalunya - Dep. d’Enginyeria de la Construcciòn,
“Static and dynamic monitoring of Mallorca Cathedral, Palma of Mallorca”;
- Michele Fanelli, Cris Enel,
“Problematiche ed esperienze di monitoraggio statico e dinamico di grandi strutture”;
- Federica Ottoni, Università di Parma,
“Esperimento di cerchiatura monitorata della cupola della Madonna del Quartiere a Parma”;
- Kenichiro Hidaka e Takeshi Isahizaki, University of Tsukuba – Gappone,
“Seismic protection of Historical Buildings and monitoring in Japan”
- Bruno Bertaccini, Università di Firenze,
“Modello statistico del comportamento della Cupola di Santa Maria del Fiore”

Tavola Rotonda
20 gennaio, ore 10,00
– “I sistemi di monitoraggio per la conservazione delle grandi fabbriche storiche: il caso di Santa Maria del Fiore”. Chairman prof. Francesco Gurrieri
partecipanti, oltre ai relatori: Gianni Bartoli, Riccardo Dalla Negra, Angelo Di Tommaso, Luca Giorgi, Claudio Modena, Giuseppe Padellaro, Roland Schell, Vincenzo Vaccaro, Franco Vestri.
Ore 12,30 Conclusioni