1930-20130 La Grande Milano

Milano - 08/04/2014 : 13/04/2014

Una selezione di disegni e fotografie per un affresco di “sguardi” sulla città di Milano tra visioni del futuro e reinterpretazioni del passato.

Informazioni

  • Luogo: VILLA NECCHI CAMPIGLIO
  • Indirizzo: Via Mozart 12/14 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 08/04/2014 - al 13/04/2014
  • Vernissage: 08/04/2014
  • Generi: fotografia, disegno e grafica
  • Orari: Da martedì 8 a domenica 13 aprile: visita alla mostra dalle ore 10 alle 18.
  • Sito web: http://www.fondoambiente.it

Comunicato stampa

930/2030 LA GRANDE MILANO
Dall'architettura moderna alla città del futuro

Una selezione di disegni e fotografie per un affresco di “sguardi” sulla città di Milano
tra visioni del futuro e reinterpretazioni del passato

Villa Necchi Campiglio, Via Mozart 14

dall’8 al 13 aprile 2014

attività collaterali:

giovedì 10 aprile , dalle 17 live sketching
venerdì 11 aprile, dalle 16 sketchmob
sabato 12 aprile, dalle 15 Kids Art Lab

In occasione del Salone del Mobile anche quest’anno il FAI- Fondo Ambiente Italiano presenta una mostra a tema negli spazi di Villa Necchi Campiglio a Milano. Da martedì 8 a domenica 13 aprile sarà possibile visitare “1930/2030 LA GRANDE MILANO. Dall'architettura moderna alla città del futuro”, organizzata dal FAI, ZERO, il magazine di eventi e lifestyle e Alterstudio Partners, che racconta la città di Milano attraverso le immagini: schizzi, disegni e fotografie.

Nello spazio espositivo della Villa saranno visibili le creazioni su carta di architetti, designer e illustratori: rappresentazioni reali e immaginarie, visioni e scorci della città. L’intento è quindi quello di raffigurare Milano con “sguardi” contemporanei che evocano architetture storiche, eredità dei maestri del passato o che propongono paesaggi nuovi, insoliti e personalizzati.
All’interno della mostra sarà anche allestita una sezione storica con i disegni realizzati da Aldo Rossi, Piero Portaluppi, BBPR, Vico Magistretti, Franco Albini, un omaggio alla città attraverso gli occhi di chi ha fatto la storia dell’architettura italiana del XX secolo e di chi ha reso Milano un cantiere della modernità.
Ad arricchire l’esposizione ci saranno gli scatti dei fotografi selezionati dalla redazione di Milano Città Aperta (miciap.com) – rivista on line di fotografia dedicata a Milano.

Le opere esposte – a eccezione di quelle storiche – saranno in vendita per raccogliere fondi a favore di Villa Necchi Campiglio. Nei giorni di apertura della mostra i disegni saranno presentati senza riferimento all’autore e saranno acquistabili tutti al medesimo prezzo. Dopo la vendita, invece, si potrà scoprire il nome del disegnatore.

Inoltre, in occasione della mostra, Villa Necchi diventerà un laboratorio creativo per la valorizzazione del disegno come strumento per osservare, creare e riflettere. Durante la settimana saranno infatti proposte attività collaterali che inviteranno il pubblico a prendere parte attivamente alla creazione. Primo appuntamento giovedì 10 aprile, alle ore 17, con una sessione di live sketching - con gli illustratori Matteo Pulvirenti, Elisa Macellari, Giordano Poloni, Victor Togliani e con gli studi di graphic design Parco di Yellowstone e La Tigre - che permetterà di cimentarsi nella rappresentazione della propria idea di Milano. Venerdì 11 aprile, alle ore 16, uno sketchmob – su prenotazione e a numero limitato - a cura di Stefan Davidovici e Alterstudio Partners, con la collaborazione della Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Milano, inviterà invece a disegnare gli spazi di Villa Necchi progettati da Portaluppi dal vero. A chiudere il breve ciclo di iniziative, sabato 12 aprile avrà luogo il laboratorio Kids Art Lab pensato per i più piccoli: dopo una visita guidata alla Villa i



partecipanti verranno invitati a completare i disegni stilizzati di alcuni ambienti della casa a partire dalla loro fantasia o dai loro ricordi.

“La Grande Milano” è un’iniziativa di FAI - Fondo Ambiente Italiano, ZERO e Alterstudio Partners, ideata e curata da Francesca Serrazanetti e Matteo Schubert con ZERO.

Il FAI ringrazia la Fondazione Aldo Rossi, la Fondazione Portaluppi, lo studio Belgiojoso, la Fondazione Vico Magistretti e la Fondazione Franco Albini per la speciale collaborazione.

Si ringrazia Moleskine per aver messo a disposizione dei partecipanti al progetto un kit tratto dalle nuove collezioni di album professionali Art Plus, di matite e di borse: “un’ispirazione per questa campagna d’esplorazione visiva, per aprire nuovi squarci e nuove visioni sulla città”.

La manifestazione è inserita nel calendario degli “Eventi nei Beni del FAI 2014” e sarà resa possibile grazie a Barclays, che per la prima volta è a fianco del FAI in questo importante progetto, PIRELLI, che rinnova la consolidata amicizia con la Fondazione, e Cedral Tassoni, marchio storico italiano che per il terzo anno consecutivo ha deciso di abbinare la tradizione, la storia e la naturalità del suo prodotto al FAI.