18 anni di Pittura a Torino

Torino - 27/06/2013 : 08/09/2013

Una cinquantina di pittori dell’Associazione Culturale «Il Cavalletto» danno vita alla rassegna «18 anni di Pittura a Torino», delineando con le loro opere un percorso legato, nella maggior parte dei casi, a una ricerca che va dalla figurazione alle esperienze contemporanee.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI
  • Indirizzo: Via Giovanni Giolitti 36 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 27/06/2013 - al 08/09/2013
  • Vernissage: 27/06/2013 ore 17
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: tutti i giorni: 10 – 19 | Chiuso il martedì
  • Biglietti: € 5,00 intero - € 2,50 ridotto

Comunicato stampa

Una cinquantina di pittori dell’Associazione Culturale «Il Cavalletto» danno vita, dal 27 giugno all’8 settembre 2013, alla rassegna «18 anni di Pittura a Torino», delineando con le loro opere un percorso legato, nella maggior parte dei casi, a una ricerca che va dalla figurazione alle esperienze contemporanee e concorrendo a creare il clima di questo interessante appuntamento al Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino



Un appuntamento che s’inserisce nel programma dell’Associazione nata a Torino nel 1996 con il sostegno di Mario Merz, Ugo Nespolo, Michelangelo Pistoletto, Ferdinando Viglieno Cossalino, Enrico Colombotto Rosso, Francesco Casorati., Giuseppe Penone, Marco Silombria.

“Il Cavalletto” porta avanti un programma e un’attività intesa a diffondere, in particolare, il linguaggio dell’arte nell’area culturale e storica torinese, con Comitato Artistico composto da Mauro Chessa, Romano Campagnoli, Ermanno Barovero, Francesco Preverino e Barbara Rotta.

In questo contesto, la mostra propone un nucleo di lavori eseguiti con tecniche diverse: dai dipinti ad olio all’acquarello, dalle sculture ai polimaterici, all’acrilico ed alle tecniche miste e collage. Si possono così vedere composizioni floreali e vedute montane, scorci del lago di Como e del Po, e betulle, barche, giardini, cavalli, case, nature morte.

Un percorso, quindi, che rappresenta l’impegno degli artisti presenti in questa occasione, ai quali si affiancano i quadri realizzati dal «Laboratorio aggregativo d’Arte Associazione Il Cavalletto», con l’intervento di Cesare Vergnano, Giuseppe Arizzio e Franco Castiglioni.