Pax artistica USA Russia. Barack Obama firma un provvedimento che riapre gli scambi culturali

Dopo l’espulsione di 35 funzionari russi, gli Stati Uniti aprono alle opere d’arte sovietiche. Un nuovo disegno di legge è tra gli ultimi atti di Barack Obama e riapre gli scambi culturali interrotti nel 2011

Barack Obama
Barack Obama

Ultimi atti per il Governo di Barack Obama, che prima di lasciare la Casa Bianca pensa anche alla cultura firmando una legge che garantisce l’immunità dalla giurisdizione degli Stati Uniti nel caso di mostre temporanee di opere d’arte o oggetti di rilievo culturale in prestito. Consentendo – è solo un esempio, ma non casuale – la realizzazione della prevista mostra dei Tesori dell’Hermitage a Houston. Il provvedimento arriva nonostante le tensioni tra Obama e Putin che hanno portato di recente all’espulsione di 35 funzionari sovietici dagli Stati Uniti rinnovando il confronto tra i due paesi almeno in tema di scambi culturali. Ma ai sostenitori del progetto Holocaust Art Restitution Project la legge ad esempio non è piaciuta perché a loro parere faciliterebbe la possibilità di trattenere opere d’arte rubate durante il Nazismo (ma anche durante la rivoluzione Cubana o quella bolscevica).

PRESTITI INTERROTTI DAL 2011

La situazione è delicata ed incerta. Come è noto, sono molte le opere di dubbia provenienza sulle quali sono in corso indagini o denunce per essere state sottratte ai legittimi proprietari o acquistati a prezzi ingiusti approfittando della loro debolezza in tempi di guerra o sconvolgimenti sociali. D’altro canto però la legge è stata elogiata perché permetterà di aprire le porte al prestito di opere d’arte negli Stati Uniti ad alcuni Paesi con i quali prima non esistevano tali accordi. Tra i fan del provvedimento il direttore dell’Hermitage di San Pietroburgo Mikhail Piotrovsky, ad esempio, favorevole all’apertura in questo senso. D’altra parte si tratta di una vera e propria rivoluzione: la Russia infatti non prestava opere agli Stati Uniti dal 2011, dopo che un giudice americano aveva ordinato alla Russia la restituzione di una collezione di libri alla comunità ebraica di Brooklyn.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.