Inaugurata in Liguria la Casa Museo Jorn. Nel centenario della nascita del grande artista danese, aprono al pubblico l’atelier e la collezione d’arte: ecco le immagini

Lui giunse per la prima volta ad Albisola (Savona) nel 1954, su invito dei pittori milanesi Enrico Baj e Sergio Dangelo, animatori del Movimento Arte Nucleare. All’epoca aveva già alle spalle importanti esperienze artistiche internazionali in Europa. Parliamo – qualcuno l’avrà già capito – dell’artista danese Asger Jorn, uno dei fondatori del gruppo CO.BR.A., formatosi […]

Lui giunse per la prima volta ad Albisola (Savona) nel 1954, su invito dei pittori milanesi Enrico Baj e Sergio Dangelo, animatori del Movimento Arte Nucleare. All’epoca aveva già alle spalle importanti esperienze artistiche internazionali in Europa. Parliamo – qualcuno l’avrà già capito – dell’artista danese Asger Jorn, uno dei fondatori del gruppo CO.BR.A., formatosi a Parigi con Fernand Léger, in seguito uno dei fondatori dell’Internationale Situationniste. E dalla metà del Novecento molto legato all’Italia, e in particolare a questo lembo di Liguria, dove nel 1957 acquistò un’antica casa colonica sulle alture di Albissola Marina, trasformandola in un’opera d’arte totale “nella quale architettura, natura, arti decorative e plastiche compongono un’unità organica e senza soluzione di continuità”.
Nel 1973, poco prima di morire, Jorn lasciò in eredità la proprietà e la collezione d’arte al Comune di Albissola Marina perché venisse aperta al pubblico come museo. Ora – dopo oltre 40 anni, ma siamo pur sempre in Italia – questa volontà giunge a compimento. Nello scorso weekend, nell’anno in cui si celebrano i cento anni dalla nascita dell’artista, è stata ufficialmente inaugurata la Casa Museo Jorn. Dimora e atelier dell’artista, circondata da un lussureggiante giardino a fasce sulla collina di Albissola Marina, la struttura è stata musealizzata su progetto dello Studio Archipaes & Partners: noi ve la mostriamo nell’ampia fotogallery…

www.comune.albissolamarina.sv.it

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • Simona

    Bellissima !!!

  • Bellissima Villa Jorn finalmente restaurata!!