Steve McCurry, l’uomo immagine della Regione Umbria. A Perugia si apre la mostra personale, che inaugura un nuovo centro culturale polifunzionale: ecco le immagini

“L’esposizione narra il viaggio che l’artista ha compiuto in Umbria in diverse occasioni restando affascinato dalle suggestioni del passato e della capacità dei suoi abitanti di vivere il presente”. Quale regione? L’Umbria: la mostra di cui si parla è infatti Sensational Umbria, visibile a Perugia fino al 5 ottobre, e l’artista che ne è il […]

Steve McCurry - Sensational Umbria - veduta della mostra presso l'Ex-Fatebenefratelli e Palazzo Penna, Perugia 2014

L’esposizione narra il viaggio che l’artista ha compiuto in Umbria in diverse occasioni restando affascinato dalle suggestioni del passato e della capacità dei suoi abitanti di vivere il presente”. Quale regione? L’Umbria: la mostra di cui si parla è infatti Sensational Umbria, visibile a Perugia fino al 5 ottobre, e l’artista che ne è il protagonista è il grande fotografo americano Steve McCurry, al quale la stessa regione ha affidato la realizzazione di una campagna fotografica per la comunicazione istituzionale, dedicandogli già una riuscitissima personale. Il progetto, con l’esposizione di alcuni scatti, è stato presentato in anteprima al Fuorisalone di Milano nel 2013, presso la Pinacoteca di Brera, poi a Marsiglia, Bruxelles e New York, fra l’altro.
Ma stavolta si tratta di un evento importante anche per un altro aspetto: perchè la mostra è allestita per la maggior parte negli spazi dell’Ex-Fatebenefratelli, appena recuperati e inaugurati per l’occasione come centro creativo polifunzionale. Per oltre 400 anni destinato ad ospedale, negli ultimi anni l’edificio nel centro storico del capoluogo è stato oggetto di recupero per parte del piano terra e dell’interrato, dove sarà ospitata anche la Fonoteca regionale e dove sono spazi espositivi.
E mentre a Perugia si aprirà la mostra, a Shanghai con una singolare coincidenza, tre grandi Aziende Umbre apriranno una showroom, Casa Umbria, che avrà al suo interno una parte dedicata alla valorizzazione territoriale, legata anche alle immagini di McCurry. Ne vedete alcune nella fotogallery, con un racconto dell’inaugurazione…

www.sensationalumbria.eu

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.