E noi facciamo la TAC a Firenze. Al Vivaio del Malcantone le “Tracce Urbane” del collettivo sloveno BridA: spostamenti, attraversamenti, densità per un’installazione interattiva

Il progetto prevede fasi di discussione con docenti e ricercatori universitari, nonché laboratori di vario tipo, sul macro tema dell’applicazione delle scienze sociali nell’analisi e nell’interpretazione della città. Nell’ambito di Urban Tracks – Tracce Urbane – questo il nome del progetto, proposto a Firenze – s’inserisce, a conferma di fattive prossimità tra l’arte e la […]

Il progetto prevede fasi di discussione con docenti e ricercatori universitari, nonché laboratori di vario tipo, sul macro tema dell’applicazione delle scienze sociali nell’analisi e nell’interpretazione della città. Nell’ambito di Urban Tracks – Tracce Urbane – questo il nome del progetto, proposto a Firenze – s’inserisce, a conferma di fattive prossimità tra l’arte e la scienza, l’intervento Trackeds del collettivo sloveno BridA (Tom Kerševan, Jurij Pavlica, Sendi Mango, tutti formatisi all’Accademia di Belle Arti di Venezia), a cura di Pamela Barberi e Francesca Biagini.
Oltre ad un’ampia documentazione sulla città riportata con vari media – è il centro focale della ricerca del gruppo – negli spazi del Vivaio del Malcantone solo per la giornata dell’8 giugno viene presentata un’installazione site-specific, sviluppata tramite una tecnologia originale per la rappresentazione dei dati. Partendo da alcune fotografie scattate in luoghi di Firenze caratterizzati dalla dinamicità, un software ricava dei diagrammi/tracciati indicativi della “vita” in tali spazi (spostamenti, attraversamenti, densità). Un processo che in effetti si adatta sia al contesto scientifico che a quello artistico: perché se da una parte i dati ricavati possono essere usati in modo analitico, dall’altra essi costituiscono uno sguardo “espressivo” sulla città – ossia non basato su modelli teorici ma su quel movimento basilare e spontaneo che sta a verità di ogni dimensione urbana.

– Matteo Innocenti

Sabato 8 giugno 2013 dalle 18 alle 24
Urban Tracks – Tracce Urbane
Un evento di PoieinLab
Vivaio del Malcantone
V
ia del Malcantone 15 – Firenze
www.ilvivaiodelmalcantone.com

CONDIVIDI
Matteo Innocenti
In linea agli studi universitari in Storia dell'Arte inizia un percorso come critico e curatore. Collabora a vari progetti editoriali, in modo particolare prima ad Exibart e poi ad Artribune. E' direttore artistico di TUM, collettivo di artisti e di altre professionalità legate al mondo dell'arte, finalizzato alla ricerca e alla sperimentazione espressiva. Lavora inoltre come autore e regista per una società di video produzione fiorentina.