Lo Strillone: un anno dall’occupazione del Teatro Valle sul Corriere della Sera. E poi privati e patrimonio, museo Packard ad Ercolano, la protesta dei dipendenti SIAE…

Se il pubblico non ce la fa a puntellare il nostro patrimonio acciaccato, allora si facciano sotto i privati: su La Stampa il conto della spesa, dai 200mila euro per i cornicioni della Fontana di Trevi ai milioni e mezzo delle mura spagnole di Milano. Questa volta i diritti dei gay non centrano: Carlo Giovanardi […]

Quotidiani
Quotidiani

Se il pubblico non ce la fa a puntellare il nostro patrimonio acciaccato, allora si facciano sotto i privati: su La Stampa il conto della spesa, dai 200mila euro per i cornicioni della Fontana di Trevi ai milioni e mezzo delle mura spagnole di Milano.

Questa volta i diritti dei gay non centrano: Carlo Giovanardi alla carica su Avvenire, chiede l’intervento del genio militare per soccorrere i beni architettonici danneggiati nel modenese. Mentre Mr. Packard, quello dei computer, sogna su Il Sole 24 Ore un museo privato ad Ercolano.

Nuove grane per il Ministero: su il manifesto la protesta dei dipendenti SIAE; mentre dal Corriere della Sera in avanti un po’ tutti celebrano un anno dall’occupazione del Teatro Valle.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.