Sparta, Italia. Pescara lancia il suo (mini)distretto culturale, con un lungo contenitore estivo di creatività

Quarantacinque giorni ricchi di mostre, avvenimenti, incontri, happenings, presentazioni, per festeggiare la nascita di un nuovo distretto culturale. In una città che rappresenta già un’oasi di relativa eccellenza, in relazione alla sua area geografica. La città è Pescara, e l’evento è Sparta – dell’altra arte, con il quale si inaugura, dopo oltre due anni di […]

Quarantacinque giorni ricchi di mostre, avvenimenti, incontri, happenings, presentazioni, per festeggiare la nascita di un nuovo distretto culturale. In una città che rappresenta già un’oasi di relativa eccellenza, in relazione alla sua area geografica. La città è Pescara, e l’evento è Sparta – dell’altra arte, con il quale si inaugura, dopo oltre due anni di restauro, il Circolo Aternino – storico circolo culturale dalle tradizioni antichissime, frequentato anche da D’Annunzio -, che si propone come fulcro della nuova zona creativa di Piazza Garibaldi, insieme con la Galleria White Project che lo promuove. E che viene a costituire un nuovo piccolo distretto culturale, considerando la vicinanza della Casa natale dello stesso D’Annunzio, il Museo delle Genti d’Abruzzo e la Galleria Vistamare.
Oltre ai momenti di confronto, organizzati ogni lunedì, per riflettere sulle prospettive di sviluppo del territorio, sul quadrilatero di Pescara Vecchia e sul rapporto tra arte e impresa, grande spazio dunque all’arte contemporanea, che nelle diverse sezioni vede passare nomi come Vanessa Beecroft, Regina José Galindo, Aníbal López, Javier Tellez, Carlos Amorales, Matteo Fato, BarbaraGurrieriGroup, Anonimo Italiano, Alice Grassi, Ignacio Uriarte.

Fino al 30 agosto 2011
Circolo Aternino / Piazza Garibaldi / Galleria White Project – Pescara
www.sparta.whiteproject.net