Biotic/Abiotic. Ovvero arte & natura nel XXI secolo

The Gallery Apart, Roma – fino al 24 gennaio 2015. Una mostra che torna su un tema oramai “classico” ma sempre attuale. E su arte & natura riflettono un nucleo di artisti fra JupiterWoods e Nomas Foundation.

Emily Jones, We Are Water, water on earth moves continually, 2014, iPod shuffle with soundstream, 00:03:14, photo by Giorgio Benni

The Gallery Apart ospita un interessante progetto espositivo che si caratterizza per l’eterogeneità degli artisti proposti, ma soprattutto per il progetto curatoriale stesso: un’indagine circa i rapporti e i confini tra natura e arte, una riflessione già più volte al centro della ricerca artistica internazionale degli ultimi anni. Le opere, di diverse tecniche, si muovono entro il confine tra il naturale e il non naturale, e propongono un’esplorazione sulle diverse accezioni di materia, qui indagata nella sua estensione alla cultura e al fare artistico fino alla riflessione filosofica e linguistica scaturita dalla sue ibridazioni.
La mostra nasce in seno alla londinese piattaforma JupiterWoods, che mette insieme alcuni dei propri artisti (Emily Jones, Karen Kramer, Anna Mikkola & Matilda Tjäder, Andrea Zucchini) con quelli della collezione della romana Nomas Foundation (Salvatore Arancio, Chiara Camoni, Maria Loboda, Jacopo Miliani). L’indagine, necessariamente aperta per la sua vastità, continua online con approfondimenti e integrazioni su biotic-abiotic.tumblr.com.

Calogero Pirrera

Roma // fino al 24 gennaio 2015
biotic/abiotic
a cura di Hanna Laura Kaljo e Lucy Lopez
THE GALLERY APART
Via Francesco Negri 43
06 68809863
[email protected]
www.thegalleryapart.it
www.biotic-abiotic.tumblr.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/40299/bioticabiotic/

 

CONDIVIDI
Calogero Pirrera
Calogero Pirrera (1979) è uno storico dell’arte specializzato in arte moderna e contemporanea, videoarte, didattica museale e progettazione culturale. Vive attualmente a Roma. Ha collaborato con la cattedra di Istituzioni di Storia dell’Arte della Facoltà di Architettura di Valle Giulia, con alcune gallerie come Il Ponte Contemporanea e LipanjePuntin, oltre che con Festarte – Festival Internazionale di VideoArte, che lo vede impegnato nella mappatura globale dei festival di videoarte con la rubrica “International Contest”. Ha all’attivo alcune pubblicazioni che indagano l’arte antica come quella contemporanea. Tra le mostre curate si ricorda "Il Duomo di Milano dalla Lombardia all’Europa", ospitata presso il Duomo meneghino nel 2005 e il relativo catalogo. Ha scritto e scrive per EosArte, TribeArt e Artribune.