Ri-Creazioni e le merende del sole

Grottaglie - 07/08/2011 : 07/09/2011

Una mostra itinerante e dalla formula aperta, in grado di stimolare i sensi dal primo all'ultimo, in un susseguirsi di emozioni ludiche ed eleganti, briose e tradizionali, con il contemplato effetto di ritorno all'antica, ma mai come oggi rivalutata arte, del recupero di oggetti ormai senza quotidianità.

Informazioni

Comunicato stampa

Una mostra itinerante e dalla formula aperta, in grado di stimolare i sensi dal primo all'ultimo, in un susseguirsi di emozioni ludiche ed eleganti, briose e tradizionali, con il contemplato effetto di ritorno all'antica, ma mai come oggi rivalutata arte, del recupero di oggetti ormai senza quotidianità. Il fine è trasformarli in qualcosa di completamente nuovo. Ad accompagnarci in questa riscoperta ci sono le quanto mai fantasiose opere di " Pastrocchi ", ricercate per la cura e la selezione del materiale utilizzato ed il rispetto estremo dell'ambiente, della tradizione e del territorio, da cui tali materiali provengono



E' con tali intenzioni che danno vita a veri e propri " arts and crafts ", dove il vecchio ed il nuovo si fondono, animando il tutto di nuova luce. Non da meno sono le eleganti e preziose creazioni di bijoux dell'architetto Maria Grazia Miale, che propone in chiave " recycling " splendidi gioielli in materiale rigorosamente rivalutato con uno stile decisamente etico, che attinge a materiali ed oggetti non più utilizzati. Un lavoro che si affida all’arte del riuso, per dare nuova vita alle cose ed alle risorse che le hanno generate.
Parlando di arte e territorio, di tradizione e rivalutazione non poteva non esserci un omaggio enogastronomico, legato alla perfetta figura di Lucia Cavallo, Presidente del Consorzio Uva da Tavola , che con la sua preparazione e disponibilità ci accompagnerà in una degustazione di olio biologico (Zucàro), di vino bianco (cantina Pruvas), di formaggi ( Masseria del Duca) e di prodotti da forno (made in Grottaglie), unendo alla gratificazione degli occhi una sublimazione per il palato.
Completerà il tutto la performance teatrale di AlessandroTampieri.
Un viaggio, questa mostra, attraverso il quale il materiale come base della creatività è messo in risalto, suggerendo di abbandonare gli stereotipi per godere di una immersione nelle emozioni, nei ricordi, nei sogni, nelle speranze.

Un viaggio che ci ricordi che in ogni oggetto o parte di esso ci siamo noi o parte di noi, solo per questo non andrebbe distrutto nulla ma trasformato tutto.