Lo Stato dell’Arte – Regione Lombardia

Milano - 27/06/2011 : 27/09/2011

La mostra, promossa dal Padiglione Italia alla 54. Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia, raccoglie una selezione di 48 opere (pittura, scultura e fotografia) di artisti legati alla Lombardia.

Informazioni

Comunicato stampa

(Ln - Milano) Palazzo Lombardia ospita fino al 27 settembre 'Lo Stato dell'Arte - Regione Lombardia', mostra promossa dal Padiglione Italia alla 54. Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia, che raccoglie una selezione di 48 opere (pittura, scultura e fotografia) di artisti legati alla Lombardia.

L'esposizione è stata inaugurata dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni (affiancato dall'assessore alla Cultura Massimo Buscemi) e dal curatore del Padiglione Italia della Biennale di Venezia, Vittorio Sgarbi



La Biennale di Venezia, in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia ha proposto a tutte le Regioni di partecipare alla manifestazione attraverso l'individuazione di spazi nei quali esporre le opere di artisti legati al territorio regionale.

Oltre a Palazzo Lombardia con le sue 48 opere, una mostra con 62 opere (scultura, video, installazioni) sarà allestita anche a Palazzo Te a Mantova nei prossimi giorni. Gli artisti i cui lavori sono in mostra a Palazzo Lombardia e saranno esposti a Palazzo Te sono stati selezionati da una commissione presieduta dallo stesso Vittorio Sgarbi.

"Regione Lombardia - ha spiegato Formigoni - ha aderito con grande entusiasmo a questa iniziativa perché riteniamo che l'arte debba avere un posto sempre più significativo all'interno delle responsabilità della politica. La politica non deve certo interferire nei fenomeni artistici, nella dialettica dell'arte e nella liberta creativa dell'artista ma deve essere interessata a quell'aspirazione suprema alla bellezza che è parte dell'identità umana. Proprio perché la politica si occupa della vita dell'uomo deve favorire e facilitare questa aspirazione alla bellezza e alla creatività".

"Ho voluto che all'interno di questa nuova sede di governo di Regione Lombardia - ha proseguito Formigoni - venissero riservati spazi significativi per l'arte nelle sue diverse espressioni, l'arte figurativa innanzitutto ma anche la musica e le altre discipline. Ospitare dunque all'interno di Palazzo Lombardia questa mostra non è un'eccezione ma è parte di questo cammino artistico, storico e culturale che stiamo compiendo".

Vittorio Sgarbi, nel ricordare il primato di Milano e della Lombardia in tutti i settori dell'arte (musica, teatro, arti visive, ecc) ha sottolineato che "non si dà un'economia forte senza una forte rappresentazione simbolica attraverso le arti. Tutte le civiltà si esprimono nelle arti; le attività culturali non possono non essere le più forti dove l'economia è più forte".



Questo l'elenco degli artisti le cui opere sono esposte a Palazzo Lombardia.

Alberto Andreis - pittura

Alessandro Apollonio (Led) - pittura

Dario Arcidiacono - pittura

Gianni Berengo Gardin - fotografia

Luigi Billi - fotografia

Jean Blanchaert - scultura

Mitja Bombardieri (Verbo) - pittura

Piero Boni - pittura

Andrea Boyer - disegno

Raffaello Cano - pittura

Renato Casati - pittura

Daniela Cavallo - fotografia

Giovanni Cerri - pittura

Cesare Colombo - fotografia

Luca Dall'Olio - pittura

Aldo Damioli - pittura

Filippo De Gasperi - pittura

Giovanni Gastel - fotografia

Maurizio Galimberti - fotografia

Francesca Galliani - fotografia, pittura

Robert Glicorov - pittura

Ali Hassoun - pittura

Vincenzo Lo Sasso - pittura

Flavio Lucchini - pittura

Paolo Maggis - pittura

Marco Mantovani (Kayone) - pittura

Silvia Marchesini - pittura

Antonio Marchetti Lamera - pittura

Iros Marpicati - pittura

Rae Martini - pittura

Filippo Minelli - pittura

Claudio Monnini - pittura

Elena Monzo - pittura

Giancarlo Ossola - pittura

Maria Teresa Padula - pittura

Angelo Palazzini G. - pittura

Caterina Pini - pittura

Francesco Pogliaghi - pittura

Alfredo Rapetti - pittura

Pilar Saltini - pittura

Francesco Santosuosso - pittura

Sergio Sarri - pittura


Andrea Sergio (Mr. Wany) - pittura

Marta Sesana - pittura

Ambrogio Tironi - pittura

Valentino Vago - pittura

Gionata Xerra - fotografia

Giovanni Ziliani - fotografia.