Italia reloaded

Firenze - 06/06/2011 : 06/06/2011

Con Italia Reloaded. Ripartire con la cultura, un rivoluzionario, appassionante viaggio nell’Italia di oggi, nella nostra identità, nel rapporto che il Paese intrattiene con la cultura. Edito da Il Mulino, nella collana “Contemporanea”, Christian Caliandro e Pier Luigi Sacco si pongono e ci pongono alcuni quesiti: chi siamo, a quali sfide non partecipiamo, che cosa ci stiamo perdendo, in una riflessione che risulta ancor più di attualità alla luce delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità di Italia.

Informazioni

Comunicato stampa

> Con Italia Reloaded. Ripartire con la cultura, un rivoluzionario, appassionante viaggio nell’Italia di oggi, nella nostra identità, nel rapporto che il Paese intrattiene con la cultura. Edito da Il Mulino, nella collana “Contemporanea”, Christian Caliandro e Pier Luigi Sacco si pongono e ci pongono alcuni quesiti: chi siamo, a quali sfide non partecipiamo, che cosa ci stiamo perdendo, in una riflessione che risulta ancor più di attualità alla luce delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità di Italia


> In un clima politico in cui si nega l’importanza della cultura perché ritenuta, erroneamente, poco redditizia, gli autori analizzano - portandoci a spasso nella storia contemporanea, attraverso film, romanzi, opere d’arte ed una dettagliata indagine economica, corredata di preziosi dati - la nostra percezione collettiva della cultura.
> È singolare constatare come proprio il Paese “che ha la cultura nel suo dna” sia anche quello che è rimasto aggrappato a vecchi schemi e a concezioni obsolete, prima fra tutte la distinzione netta tra salvaguardia del patrimonio artistico e produzione culturale contemporanea. Italia Reloaded considera dunque la produzione e la fruizione culturale nella prospettiva di una dimensione pro-attiva, da contrapporre al tradizionale consumo passivo di cultura in Italia. Passività che a sua volta si riverbera costantemente nella metafora del patrimonio come “tesoro”, e della cultura come “giacimento di petrolio”. Lo scrigno in cui conserviamo il patrimonio artistico è però diventato, di fatto, una tomba che ospita il rimosso della cultura ed imprigiona il paese da almeno trent’anni in una condizione di amnesia collettiva e di paralisi.
> Secondo gli autori, innovazione, creatività e produzione culturale sono gli unici elementi in grado di rompere il blocco psicologico che sembra attanagliare l’Italia, anche sul versante economico, e possono diventare i fattori propulsivi della ricostruzione identitaria del Paese.
>
> Gli Autori
> Pier Luigi Sacco è professore ordinario di Economia della Cultura presso l’Università IULM di Milano. Ha insegnato nelle Università IUAV di Venezia, Bocconi di Milano, Firenze, Bologna, Chieti-Pescara e presso la Johns Hopkins University, Bologna Center. È autore di numerose pubblicazioni su riviste e libri collettanei di profilo internazionale. Collabora regolarmente con la rivista di arte contemporanea “Flash Art”, su cui cura la rubrica Money For Nothing?
> Christian Caliandro, storico dell’arte contemporanea, svolge attività di ricerca presso la Fondazione Università IULM. Ha pubblicato La trasformazione delle immagini. L’inizio del postmoderno tra arte, cinema e teoria, 1977-1983 (Mondadori Electa 2008). Collabora regolarmente con “Artribune” e con “alfabeta2”.
> Incontro organizzato da Le Murate in collaborazione con EX3 Centro per l'arte contemporanea