Gioventù Ribelle. Il Volturno Gaeta e l’Unità di Italia

Gaeta - 28/06/2011 : 20/10/2011

La mostra, che si svolge insieme a convegni e incontri tematici nel Castello Angioino, maestosa opera del XIII secolo, prevede diverse sezioni, curate dal Professor Bottiglieri dell’Università di Cassino e dal Professor Pizzo dell’Istituto per la Storia del Risorgimento, che espongono cartine geografiche, pannelli e attrezzature multimediali riferite al processo di unificazione.

Informazioni

  • Luogo: CASTELLO ANGIOINO ARAGONESE
  • Indirizzo: Via Bausan, 1 , 04024 Gaeta - Gaeta - Lazio
  • Quando: dal 28/06/2011 - al 20/10/2011
  • Vernissage: 28/06/2011
  • Generi: documentaria, fotografia
  • Orari: Dal 28 giugno al 28 agosto tutti i giorni dalle 19.00 alle 23.00 Dal 29 agosto al 20 ottobre su prenotazione
  • Biglietti: ingresso libero
  • Sito web: http://www.150gaeta.org
  • Uffici stampa: SPAINI & PARTNERS

Comunicato stampa

Dal 28 giugno al 20 ottobre 2011 nella splendida cornice del Castello Angioino di Gaeta si terrà la mostra “Gioventù Ribelle. Il Volturno, Gaeta e l’Unità d’Italia”, organizzata dall’Università degli Studi di Cassino, in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano e il Comune di Gaeta attraverso il Comitato cittadino del 150. Il Castello Angioino riaprirà in questa occasione i proprio spazi, che ormai da molti anni non erano più accessibili al pubblico



L’evento s’inserisce nelle iniziative dedicate al 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, che si arricchiscono così, di un’altra iniziativa di prestigio che rende onore alla città di Gaeta e al suo percorso di conoscenza e diffusione di elementi utili alla comprensione delle vicende che portarono a compimento dell’Unità.

La mostra, che si svolge insieme a convegni e incontri tematici nel Castello Angioino, maestosa opera del XIII secolo, prevede diverse sezioni, curate dal Professor Bottiglieri dell’Università di Cassino e dal Professor Pizzo dell’Istituto per la Storia del Risorgimento, che espongono cartine geografiche, pannelli e attrezzature multimediali riferite al processo di unificazione. La sala centrale è dedicata alla figura della Regina Maria Sofia, moglie di Francesco II di Borbone, vera animatrice della difesa di Gaeta. Due sezioni laterali mostrano il ruolo che ebbero i garibaldini nella battaglia del Volturno e le modalità dell’assedio della fortezza da parte del Generale Enrico Cialdini. In mostra, inoltre, fotografie di Giorgio Sommer che ritraggono la Regina direttamente impegnata sugli spalti del castello, oltre a litografie e pitture originali. In esposizione anche libro d’oro della spedizione dei Mille con foto, schede biografiche e modalità di partecipazione all’impresa garibaldina, e i dipinti di Michele Tedesco e Antonio Licata, insieme alle litografie del 1861, che raccontano le varie fasi della guerra, i bombardamenti, i posizionamenti delle artiglierie borboniche, gli incendi e le rovine procurate dai cannoni durante quel terribile evento. Il materiale iconografico è fornito alla mostra dall’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano.

All’inaugurazione parteciperà il Presidente del Comitato dei Garanti per le celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità Nazionale Giuliano Amato, il Ministro per la Gioventù Giorgia Meloni, il Rettore dell’Università di Cassino Ciro Attaianese, il Presidente dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, Romano Ugolini, e il Sindaco di Gaeta Antonio Raimondi.