Quinta edizione dell’Artika Festival. Grazie all’impegno dell’Ass. Culturale ArtBox e dell’Assessorato alle Culture del Comune di Recanati la manifestazione rinnova con coerenza la sua propensione alla multidisciplinarietà con un programma che spazia dalla letteratura alla musica, dalla performance all’ Arte contemporanea.

Informazioni

  • Luogo: PIAZZA GIACOMO LEOPARDI 13
  • Indirizzo: Piazza Giacomo Leopardi 13 Recanati - Recanati
  • Quando: dal 16/06/2011 - al 26/06/2011
  • Vernissage: 16/06/2011 ore 19.30
  • Generi: arte contemporanea, performance – happening, serata – evento, collettiva
  • Orari: dalle 16:30 alle 02:00 circa
  • Biglietti: ingresso libero
  • Sito web: http://www.artikafestival.it

Comunicato stampa

Dal 15 al 26 giugno si svolgerà a Recanati la quinta edizione dell’Artika Festival. Grazie all’impegno dell’Ass. Culturale ArtBox e dell’Assessorato alle Culture del Comune di Recanati la manifestazione rinnova con coerenza la sua propensione alla multidisciplinarietà con un programma che spazia dalla letteratura alla musica, dalla performance all’ Arte contemporanea. Mescolando nuovi talenti ad artisti con percorsi già consolidati, Artika Festival 2011, presenta un ampio calendario che metterà in gioco più di 60 artisti in diverse discipline favorendo connessioni fra questa rassegna e le altre realtà culturali di rilievo del nostro territorio, per offrire interazioni artistiche insolite



Il festival avrà inizio mercoledì 15 giugno 2011 alle ore 20:00 all’Arci Club “La Serra” ai Giardini pubblici di Recanati con i concerti di Forma, Bancale, Keinreverb e Iosonouncane e l’intervento di live painting di James Kalinda e Allegra Corbo curato dal Pop UP! di Ancona. Giovedì 16 giugno 2011 alle ore 19:30, negli spazi espositivi di Piazza Giacomo Leopardi 13, verrà inaugurata la mostra che vedrà coinvolti Nicola Alessandrini, Lorenzo Bartolucci, Carloni e Franceschetti, Hernan Chavar, Marco Luzi, Franco Nardi ed Elesabetta Salvatori, Niba, Thomas Raimondi, Davide Savorani e Serena Vallese. ZAPRUDER filmmakersgroup esporrà alla Sala del Mutilato presso i Giardini Pubblici (Le esposizioni saranno visitabili, per tutta la durata del festival, dalle 16:30 alle 02:00 circa), sempre giovedì 16 dalle 20:00, all’ OldWay Pub si esibiranno Spread, Home by Three ed i Cosmetic.
Il 17, 18 e 19 giugno l’ Artika festival si sposterà all’interno del Chiostro di Sant’ Agostino per una tre giorni che spazierà fra le sonorità più affascinanti della nuova musica indipendente italiana.
Venerdì 17 dal rock al noise con i Be Forest, Il Buio, Tagliabuio ed OvO. Sabato 18 dal post punk al weird hip-hop con Family Portrait, Pitch, l’incursione letteraria di Alessandro Bonino (www.spinoza.it), Dadamatto e Uochi Toki. A seguire, dalle 02:00 in poi, il dopofestival di Artika con ospiti e dj set al lounge bar NewYorkese (ingresso riservato ai soli soci e possibilità di tesserarsi in loco). Domenica 19 giugno, dall’indie pop indipendente alla nuova canzone d’autore, con Gli Ebrei, Jang Senato, Esdem e La Fame di Camilla. Il 20 giugno all’ Atrio Comunale in P.zza Giacomo Leopardi, dopo l’ incontro letterario con Angelica Paolorossi e la performance di Madégo, suoneranno L’ Albero di Nina e Malino Josè Malignino con i musici della Banda “B.Gigli” di Recanati. Martedì 21 all’ Infinito Caffè i Camillas, le Rose e –P O P_X, mercoledì 22, a Villa Colorendo Mels i recanatesi Reverb e Mines divideranno il palco con Martin Kleid e ZEUS!. Giovedì 23, come tutti i giovedì, si torna a suonare all’ OldWay Pub con un concerto a base di pura energia: The Cruels, Mondrian Oak e Lucertulas. Venerdì 24 al Caffè della Paix in Piazza Leopardi, il nuovo alternative folk italiano con Karel Zeddandotto, Caso, Dani Male ed in chiusura di serata Bob Corn. Sabato 25 dalle 18.00 la giornata è dedicata alla letteratura, nella suggestiva cornice del cortile di palazzo Massucci, Adrian N. Bravi, proporrà incontri con Elena Frontaloni, Gianluigi Ricuperati e Giovanni Maccari. Seguiranno, fra cabaret e musica, Manolo Magnabosco e Francesco Di Gregorio. Il 26 giugno l’evento di chiusura alla Chiesetta di San Pietrino con una serata in collaborazione con L’Osteria Via Leopardi che vedrà esibirsi Eva Van Dirt, Kipple, Chant D’ Amour e Piet Mondrian. Il reportage del festival è a cura del Fotocine club di Recanati e sarà visibile giorno per giorno al Centro Festival di via Calcagni 26 (nei pressi dell’Oldway pub) aperto per tutta la durata del festival.
L’ ingresso a mostre e spettacoli è completamente gratuito.