Alberi

Castagneto Carducci - 08/07/2011 : 14/07/2011

In esposizione recenti dipinti di 12 artisti italiani - differenti per provenienza geografica, poetica e linguaggio espressivo - che da sempre hanno riservato alla tematica della natura, da ciascuno liberamente interpretata, un ruolo rilevante nei rispettivi percorsi creativi

Informazioni

  • Luogo: CENTRO CIVICO
  • Indirizzo: Largo Nonna Lucia 5 (57022) Castagneto Carducci (LI) - Castagneto Carducci - Toscana
  • Quando: dal 08/07/2011 - al 14/07/2011
  • Vernissage: 08/07/2011 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: tutti i giorni in orario 18-20 e 21-23 (domenica, anche 10-12)
  • Sito web: http://www.mercurioviareggio.com
  • Email: info@mercurioviareggio.com

Comunicato stampa

Venerdì 8 luglio 2011 alle ore 18, presso la Sala Esposizioni del Centro Civico di Bolgheri (Li)
in largo Nonna Lucia 5, si inaugura la rassegna di pittura “Alberi”.
In esposizione recenti dipinti di 12 artisti italiani - differenti per provenienza geografica,
poetica e linguaggio espressivo - che da sempre hanno riservato alla tematica della natura, da
ciascuno liberamente interpretata, un ruolo rilevante nei rispettivi percorsi creativi.
Gli artisti partecipanti sono: Annamaria Buonamici, Daniela Caciagli, Giuseppe Castelli,
Riccardo Corti, Giulio Greco, F. G. Limafiè, Marco Manzella, Giovanna Marino, Guido Morelli,
Armando Orfeo, Nicola Perucca, Valente Taddei


Così osserva Giovanna Cardini nel testo che correda la mostra: “L’arte non può mai coincidere
con il reale in quanto è necessariamente mediata, trasformata e ricreata dall’artista che
vivendo vede qualcosa e la restituisce all’altro nella sua opera. Ecco perché ciò che conta non
è mai ciò che si guarda, ma come e soprattutto chi guarda; ecco perché in arte non esiste
l’albero in sé, ma esiste l’albero guardato dal soggetto artista e restituito allo spettatore
attraverso il suo stile unico e irripetibile. Un antico proverbio recita che ‘il miglior momento per
piantare un albero era venti anni fa, il migliore prossimo momento è ora’: nell’humus di questa
mostra, sono dodici gli artisti contemporanei che hanno piantato il loro. Ognuno il proprio
unico, originale progetto”.