Roberto Pinto

Roberto Pinto

Profile: Ha insegnato “Storia dell'arte” presso l'Accademia Albertina di Torino (incarico 1998/99), “Estetica” presso l'Accademia di Firenze (incarico 1999/2000), Storia dell'Arte contemporanea all'Accademia Carrara di Bergamo (dall'anno accademico 2000/2001 al 2003/4), Storia dell'arte contemporanea all'Università degli Studi di Trento (incarico per l'anno 2003/2004 e 2004/2005), al Master per curatori presso l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano (VII, VIII e IX edizione 2003, 2004, 2005) dove ha insegnato anche Istituzioni Museali (incarico 2004-2005), al master universitario di II livello “Sistemi e professionalità nei musei d'arte contemporanea”, facoltà di scienze della formazione-settore DAMS, in collaborazione con Castello di Rivoli-Museo d'arte contemporanea (2005). Dal 2006 è stato ricercatore presso l'Università di Trento e dal 2012 presso l'Università di Bologna. Ha scritto anche per la rivista greca Artis, per quella francese Papier Libre, per Art in America, per la rivista belga Janus, per numerose riviste italiane di settore (come Tema Celeste, Juliet, Correnti di Marea, Il Giornale dell'Arte, Luci e Design), culturali (tra cui Linea d'ombra), di costume (Dove, D di Repubblica) e per i quotidiani Il Manifesto e L'Unita. Collabora dal 1993 con la Redazione Culturale di Radio Popolare, recensendo mostre e avvenimenti artistici.

Tutti gli articoli di Roberto Pinto

Biennale di Venezia 2013 - Padiglione Germania - Ai Weiwei

Padiglioni: attualità di un anacronismo

Nel 1895 nasceva la Biennale di Venezia, la più antica tra le mostre ricorrenti. Sulle orme delle grandi esposizioni universali che incarnavano il mito moderno…

Commenta