Emma I. Panza

Emma I. Panza

Website: http://www.t-blackspace.com

Profile: Laureata in Storia dell'Arte con una tesi sui Luoghi delle Utopie, dal Situazionismo a Yona Friedman, ha conseguito un master in Eventi d'Arte. Dal 2008 è co-fondatrice del progetto indipendente Temporary Black Space, con il quale si occupa di indagare i limiti della ricerca curatoriale. Attualmente collabora con Casco, Olanda.

Tutti gli articoli di Emma I. Panza

Mike Kelley - veduta della mostra presso lo Stedelijk Museum, Amsterdam 2012 - photo GJ. van Rooij

Mike Kelley, la retrospettiva più attesa dell’anno

Ann Goldstein, carriera da senior curator al MOCA di Los Angeles e attuale direttrice dello Stedelijk Museum di Amsterdam, ha presentato l’attesissima mostra di Mike Kelley (in programma fino all’1 aprile 2013). Conferenza stampa dai toni sobri per…

Commenta
Yona Friedman - Architecture Without Building - De Vleeshal, Middelburg 2012

Architettura senza costruire. Lorenzo Benedetti racconta Yona Friedman a De Vleeshal

In un solenne edificio gotico nel cuore di Middelburg si trova lo spazio espositivo De Vleeshal, l’ex mercato della carne, utilizzato fin dagli Anni Settanta…

Commenta
Defne Ayas, direttrice del Witte de With

Destino e funzione della critica d’arte. Se n’è parlato tra Amsterdam e Rotterdam, con un parterre internazionale. Mentre si assegnava il premio per la migliore recensione

Diversi punti di vista da cui affrontare l’argomento: giornalisti, critici e curatori, riuniti per portare l’attenzione sull’importanza di coltivare una critica e un giornalismo d’alto livello. Tra il Witte de With di Rotterdam e lo Stedelijk Museum di Amsterdam, il simposio “I……

Commenta
Kunstvlaai 2012 - Installation detail, context-responsive works Agatha Gothe-Snape, Society (Sydney, AU), foto Cassander Eeftinck Schattenkerk

La crisi? Ci rende più forti. È l’Olanda la patria degli spazi di ricerca artistica indipendente: che ora si ritrovano ad Amsterdam al festival Kunstvlaai. Ci abbiamo fatto un giro, ecco le immagini…

Resiste ai tagli alla cultura, l’impressionante quantità di spazi per la ricerca artistica ancora riscontrabile in Olanda. Le prime avvisaglie si stanno facendo sentire anche da quelle parti: tanto che recentemente la Mondriaan Fundation ha dovuto annunciare la sospensione di una parte……

Commenta