Horror Vacui

Macerata - 01/02/2014 : 01/03/2014

Horror Vacui, locuzione latina che significa letteralmente “paura del vuoto”, è un evento artistico in cui la costante del bianco nelle tele e nelle installazioni conducono lo spettatore ad una visione del tutto differente del concetto di vuoto, non più alienante e atterrente bensì dimensione altra alla quale avvicinarsi.

Informazioni

  • Luogo: PUNTO - TEMPORARY GALLERY
  • Indirizzo: via Tommaso Lauri n. 5, 62100 - Macerata - Marche
  • Quando: dal 01/02/2014 - al 01/03/2014
  • Vernissage: 01/02/2014 ore 18
  • Curatori: Veronica Vitali, Cecilia Ferraro
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 16.30 alle 20
  • Patrocini: Comune di macerata, Accademia di Belle Arti di Macerata Sponsor: La Casa del Parrucchiere di Guglielmo Compagnucci

Comunicato stampa

Horror Vacui, locuzione latina che significa letteralmente “paura del vuoto”, è un evento artistico in cui la costante del bianco nelle tele e nelle installazioni conducono lo spettatore ad una visione del tutto differente del concetto di vuoto, non più alienante e atterrente bensì dimensione altra alla quale avvicinarsi.
Nella percezione comune il vuoto è dato visivamente dal bianco ed a livello uditivo dal silenzio. Tuttavia, in arte e in fisica, il bianco contiene precisamente tutti i colori dello spettro elettromagnetico mentre il silenzio assoluto risulta un’utopia poiché l’atmosfera stessa o il corpo umano producono suoni inevitabili


Horror vacui presenta opere di diversa matericità, espressione e contenuto, tuttavia ognuna di loro scardina l’accezione comune del bianco, concepito semioticamente come vuoto.
Dunque una mostra paradosso, poiché l’ossessione di riempire un luogo o una tela con colori ed oggetti, appunto l’horror vacui, si placa “colmando” lo spazio espositivo con materia sonora e con opere di colore bianco, simbolo del nulla e del tutto.
Il comportamento di “rifuggire il vuoto, riempiendolo con quanto a disposizione” non deve connotarsi in modo negativo. Tale meccanismo è spesso molto fecondo, poichè costringe le persone a pensare, ad esplorare nuove alternative, attivando quel processo di generazione di nuove soluzioni che sta alla base del cambiamento.
È questo il motivo per cui si è scelto l’evento Horror Vacui per inaugurare Punto. Temporary Gallery, uno spazio indipendente dedicato alla cultura e all’arte contemporanea, aperto ai giovani lavoratori dell’arte. Il nome ne racchiude l’essenza: punto di partenza, punto di incontro, punto di arrivo.
Punto. Temporary Gallery è un progetto espositivo ideato da un collettivo di giovani artisti e curatori, accomunati da una stessa passione: promuovere e valorizzare le nuove ricerche artistiche contemporanee tese all’innovazione e alla sperimentazione, coinvolgendo lo spettatore. Installazioni, video, performance ed opere pittoriche, con Punto. Temporary Gallery incontreranno il pubblico fuori dai tradizionali circuiti di diffusione dell’arte.