Call’Art

Venezia - 15/02/2014 : 04/03/2014

Un “percorso” per mezzo del quale gli artisti nazionali ed internazionali, esplorano i miti, le parole, i sogni, le immagini che possono essere riconducibili ad un mondo fantastico.

Informazioni

Comunicato stampa

CALL’ART, nasce come momento storico del dialogo evolutivo dell’arte contemporanea in compromissione alle sperimentazioni applicative dei nuovi linguaggi visivi. Per l’edizione 2014, si è scelto di creare un “percorso” per mezzo del quale gli artisti nazionali ed internazionali, esplorano i miti, le parole, i sogni, le immagini che possono essere riconducibili ad un mondo fantastico. Per mezzo delle tecniche da loro sperimentate (fotografia, pittura, installazione, scultura...), nascono forme zoomorfe che si legano all’universo onirico e alla fantasia del Carnevale di Venezia

La mostra espositiva e performativa avrà luogo nel complesso monumentale degli ambienti interni ed esterni del Chiostro Medievale dell’Ex Convento della Chiesa di San Giobbe (15 febbraio > 04 marzo 2014).

art curator: Gabriele Romeo (storico e critico d’arte)

Testimonials:
Atelier Aperto di Venezia - Il libro della notte (con la partecipazione di Riccardo Licata)
Guerrino Boatto
Giorgio Celiberti (pittore - scultore)
Larrio Ekson (etoile)
Lazlo Licata (Regista-Performer)
Vezhdi Letif Rashidov (scultore)


Artisti selezionati:
Gheeta Alagirisamy, Evita Andújar, Marzia Bellesso, Gabriella Bracco, Giorgio T. Costantino, Xhovalin Delia, Giordano Floreancing, Giuseppe Giraldo, Andrea Giusti, Marta Guerra-Alem, Ombretta Iardino, Sara Lovari, Osvaldo Mariscotti, Filippo Pinsoglio, Adriano Piu, Ante Potočnjak, Ella Sarkisyan, Domenico Scolaro, Federica Scoppa, Emel Vardar, Doriano Vianello.