Ecco le immagini del Plessi Museum, che si apre sull’autostrada A22 del Brennero. Un’opera d’arte totale, “dogana sull’attraversamento dei linguaggi”

Per la prima volta la sosta in autogrill durerà più di un caffè, un salto alla toilette e una sigaretta. Almeno se siete sull’autostrada A22, al Passo del Brennero, sul confine austriaco, dove apre al pubblico oggi 29 novembre il Plessi Museum, dedicato all’artista Fabrizio Plessi (Reggio Emilia, 1940) e progettato dall’ingegner Carlo Costa. “Un […]

Per la prima volta la sosta in autogrill durerà più di un caffè, un salto alla toilette e una sigaretta. Almeno se siete sull’autostrada A22, al Passo del Brennero, sul confine austriaco, dove apre al pubblico oggi 29 novembre il Plessi Museum, dedicato all’artista Fabrizio Plessi (Reggio Emilia, 1940) e progettato dall’ingegner Carlo Costa. “Un sogno” per ogni artista, quello di avere un museo a lui dedicato: ma il desiderio di Plessi va oltre diventando quello di creare “un museo che non sia museale, in cui uno fa una serie di stanze e attacca una serie di opere” ma “un’opera totale, che avesse il senso dell’attraversamento dei linguaggi”, dove il design si incontra con la scultura, il suono con il visivo, sotto la luce dei fili conduttori dell’acqua, il video e il legno.
13mila sono i metri quadrati di opera totale con al centro la scultura creata dall’artista per l’Expò di Hannover del 2000, dove l’acqua si fonde al video e si appoggia al corten. Alle pareti altre opere costituite da schermi si prolungano in rami. Un’opera totale che non tralascia neppure il bar, la biblioteca di alberi e una sala riunioni. Il luogo del riscatto, dove i brutti ricordi emotivi legati all’idea della dogana, della frontiera che filtrava merci e persone diventa museo, luogo del pensiero, creando un’immaginaria connessione tra Mediterraneo e Mitteleuropa e diventando porta di entrata o uscita dall’Italia. Noi lo abbiamo visto in anteprima, ve lo raccontiamo anche nella fotogallery…

– Alessandra Ghinato

www.a22.it



  • caspita che meraviglia !
    bravo Fabrizio
    il
    Gruppo Sinestetico
    http://www.grupposinestetico.it

  • Davide

    La scelta di realizzare sul Passo del Brennero un museo multimediale di questo tipo, dedicato a Fabrizio Plessi è un’ottima idea ed un giusto tributo ad un’artista italiano così importante e purtroppo non sufficentemente apprezzato nella nostra patria !!

  • Christina

    Iniziativa per gli sciatori che tornano dalla settimana bianca o per gli addetti ai lavori?
    La prossima volta che passo di là mi fermerò sicuramente!

  • splendido il progetto e anche l’idea del luogo. complimenti