Ci voleva Germano Celant per tirare fuori la collezione dello Shah dai magazzini. Da Claude Monet a Andy Warhol, in mostra dal 20 novembre al Tehran Museum of Contemporary Art

Print pagePDF pageEmail page

Farideh Lashai, Untitled, 1975 (foto Tehran Museum of Contemporary Art – Vanity Fair)

Farideh Lashai, Untitled, 1975 (foto Tehran Museum of Contemporary Art – Vanity Fair)

Una collezione che va da Claude Monet a René Magritte, fino a Jackson Pollock, Willem de Kooning, Alberto Giacometti, Andy Warhol, Roy Lichtenstein. Quante ce ne sono al mondo capaci di schierare questi nomi? Beh, presto a questo elenco ne andrà aggiunta un’altra: e non perché sia di nuova costituzione, ma perché questa è rimasta pressochè invisibile per quasi 40 anni. Dal 1979, per la precisione: ovvero dalla rivoluzione khomeinista che in Iran destituì lo Shah Mohammad Reza Pahlavi, poi morto l’anno successivo in Egitto. Già, perché parliamo della collezione oggi del Tehran Museum of Contemporary Art, raccolta prevalentemente dall’ex imperatrice dell’Iran, Farah Diba Pahlavi, in un’epoca in cui non era ancora esplosa la corsa all’arte e la conseguente impennata dei prezzi.

OCCASIONE LA MOSTRA DELL’IRANIANA FARIDEH LASHAI
Perché ne parliamo ora? Perché un’ampia selezione della collezione, valutata oggi qualcosa come 3 miliardi di dollari, uscirà prestissimo dai depositi per essere esposta in una mostra. Una mostra dove l’immagine dell’Italia sarà in prima fila, visto che a curarla sarà Germano Celant, assieme alla curatrice, architetto e filmmaker iraniana Faryar Javaherian. L’occasione sarà in realtà un’esposizione antologica dedicata – dal 20 novembre – alla modernista iraniana Farideh Lashai, fra gli artisti iraniani più importanti della sua epoca, scomparsa nel 2013 a 68 anni. Ma Celant – primo curatore occidentale a lavorare su questo patrimonio – ha scelto di presentare la sua opera in dialogo con i capolavori della raccolta, gran parte dei quali mai esposti prima al pubblico.

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community