La Gioconda? Se ne stesse a Parigi che… ci conviene! Fra arte e comunicazione, il pragmatismo dell’harvardiano Lino Pertile

Portare la Gioconda in mostra a Firenze? Macché, siete matti?!? Parola di Lino Pertile, esimio dantista e direttore di Villa I Tatti, centro per lo studio del Rinascimento della Harvard University (mica l’ultimo arrivato). Il nostro, intercettato da Artribune a Pavia per le celebrazioni del 650° anniversario dalla nascita dell’ateneo locale, a domanda risponde: sull’ipotesi […]

Lino Pertile

Portare la Gioconda in mostra a Firenze? Macché, siete matti?!? Parola di Lino Pertile, esimio dantista e direttore di Villa I Tatti, centro per lo studio del Rinascimento della Harvard University (mica l’ultimo arrivato). Il nostro, intercettato da Artribune a Pavia per le celebrazioni del 650° anniversario dalla nascita dell’ateneo locale, a domanda risponde: sull’ipotesi di un ritorno a casa di Monna Lisa meglio stendere un velo pietoso.
I capolavori italiani all’estero – ha chiarito – fanno benissimo all’Italia dove sono; non facciamo l’errore di portare in Italia ciò che a noi fa una propaganda assolutamente straordinaria, meravigliosa e gratuita all’estero”.

– Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.