Non posso scrivere sui muri? Poco male, c’è sempre il cielo. Lo street artist Saber protesta contro l’ordinanza anti murales emanata a Los Angeles

C’erano un sacco di nasi all’insù, l’altro giorno, in quel di Los Angeles. Il limpido cielo della città californiana, infatti, si è trasformato in un temporaneo luogo d’espressione grazie all’intervento, imprevisto e non autorizzato, di Saber, noto street artist della zona. Per protestare contro un’ordinanza cittadina che mira a vietare tutti i dipinti murali, anche […]

Graffiti aerei di Saber

C’erano un sacco di nasi all’insù, l’altro giorno, in quel di Los Angeles. Il limpido cielo della città californiana, infatti, si è trasformato in un temporaneo luogo d’espressione grazie all’intervento, imprevisto e non autorizzato, di Saber, noto street artist della zona.
Per protestare contro un’ordinanza cittadina che mira a vietare tutti i dipinti murali, anche se realizzati su proprietà private (mentre al contrario i cartelloni pubblicitari, anche enormi, si moltiplicano), l’artista ha realizzato una serie di scritte direttamente sul cielo, servendosi di alcuni aerei. Tra i numerosi statement e qualche immancabile tag, spicca la scritta “Art is not a crime” (l’arte non è un crimine), chiaro riferimento alla “mural moratorium” e agli effetti devastanti che avrebbe sul lavoro degli artisti di strada. Quello che Saber e soci chiedono infatti, non è la libertà di imbrattare, quanto la possibilità di realizzare opere d’arte pubblica che vengano riconosciute e tutelate.

– Valentina Tanni

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.