Foto di gruppo con calciatori. Torna “a casa” in Sardegna Poster, la performance itinerante di Cristian Chironi

Sette fondali scenografici, 7 vestizioni e 7 sonori che mutano a seconda del paese in cui viene presentato il progetto. Si, perché Poster, la multiforme performance del 2006 di Cristian Chironi (Nuoro, 1974), si adatta direttamente al territorio che la ospita. E dopo Milano, Bologna, Firenze e ancora Atene, Francoforte e Monaco, il 29 settembre […]

Sette fondali scenografici, 7 vestizioni e 7 sonori che mutano a seconda del paese in cui viene presentato il progetto. Si, perché Poster, la multiforme performance del 2006 di Cristian Chironi (Nuoro, 1974), si adatta direttamente al territorio che la ospita. E dopo Milano, Bologna, Firenze e ancora Atene, Francoforte e Monaco, il 29 settembre approda finalmente a Orani, paese natale dell’artista. È un viaggio a rebours, come direbbe Huysmans, un percorso controcorrente che mette sullo stesso piano passato e presente attraverso frammenti fotografici di vecchi album di famiglia. Foto a grandezza naturale – con tanto di allenatore – di squadre calcistiche dove il padre militava e dove l’artista s’introduce (a sorpresa) in tenuta sportiva, assumendo posture classiche.
Annullando i confini spazio-temporali, Cristian Chironi entra ed esce dai sipari fotografici che si susseguono ripercorrendo decenni e giocando con le pose plastiche in base all’epoca e ai cromatismi, da quelli saturi e sfalsati degli anni ’70 fino al bianco e nero degli anni ’50. Al ritmo masticatorio di un chewing-gum. Poster è uno sguardo diretto sui limiti dell’identità che trova i suoi punti di forza nella memoria individuale e collettiva sfruttando il gioco del football, costante del suo percorso che procede interrogandosi sui confini del corpo e sul rapporto tra il sé e l’altro.
Per l’occasione saranno presentate due serie fotografiche inerenti, appunto, l’ambito calcistico, in particolare le opere che ritraggono la comunità oranense, tra cui Offside (2007) e il video Stickers (2007) che per un mese accompagneranno i ricordi dei cittadini. Non rimane altro che aspettare il fischio d’inizio partita.

– Roberta Vanali

Giovedì 29 settembre 2011 – ore 21.00
Ex-Officine Val Chisone
Corso Italia – Orani (Nu)
www.comune.orani.nu.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Vanali
Roberta Vanali è critica e curatrice d’arte contemporanea. Ha studiato Lettere Moderne con indirizzo Artistico all’Università di Cagliari. Per undici anni è stata Redattrice Capo per la rivista Exibart e dalla sua fondazione collabora con Artribune, per la quale cura due rubriche: Laboratorio Illustratori e Opera Prima. Per il portale Sardegna Soprattutto cura, invece, la rubrica Studio d’Artista. Orientata alla promozione della giovane arte con una tendenza ultima a sviluppare ambiti come illustrazione e street art, ha scritto oltre 500 articoli e curato circa 150 mostre per gallerie, musei, centri comunali e indipendenti. Tra le ultime: la doppia mostra di Carol Rama in Sardegna, L’illustrazione contemporanea in Sardegna, Archival Print. I fotografi della Magnum. Nel 2006 ha diretto la Galleria Studio 20 a Cagliari. Ha ideato e curato la galleria online Little Room Gallery (2010-13). Ha co-curato le mostre del Museo MACC (2015-17), per il quale nel 2018 è stata curatrice. Ha scritto saggi e testi critici per numerosi cataloghi e pubblicazioni. Il cinema è l’altra sua grande passione.