Parlarne, anche in montagna. Dalla Biennale al collezionismo, a Cortina dʼAmpezzo un ciclo di incontri dedicati al contemporaneo

Ormai è un classico, costruito da anni di appuntamenti per Cortina Incontra di Enrico Cisnetto: l’estate nella perla delle Dolomiti non è fatta solo di passeggiate, aperitivi al Posta e shopping alla Cooperativa. Si fa anche cultura, con incontri, presentazioni, interviste sempre più spesso rilanciate anche dai media. Da quest’anno tutto questo ha una propaggine […]

Un interno del Museo Rimoldi

Ormai è un classico, costruito da anni di appuntamenti per Cortina Incontra di Enrico Cisnetto: l’estate nella perla delle Dolomiti non è fatta solo di passeggiate, aperitivi al Posta e shopping alla Cooperativa. Si fa anche cultura, con incontri, presentazioni, interviste sempre più spesso rilanciate anche dai media.
Da quest’anno tutto questo ha una propaggine artistica: accade al Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi, dove il ciclo di conversazioni Arte d’Agosto mette a confronto artisti, storici, galleristi, curatori e collezionisti, “che apriranno una finestra tra l’antico e il contemporaneo”. Il programma degli incontri, a cura di Costantino D’Orazio, in collaborazione con la direttrice del Museo Rimoldi Alessandra de Bigontina, prevede una serie di dibattiti sugli argomenti più caldi del momento: dalle novità della Biennale di Venezia, al sorpasso del mercato dell’arte contemporanea su quello dell’arte antica, fino al dibattito sui nuovi musei.
Primo appuntamento dedicato alla Biennale di Venezia, con ospiti Renato Barilli, Andrea Bruciati, Alessandra de Bigontina e Livia Durante. Per i successivi – fino al 25 agosto – previsti interventi di Paolo e Alessandra Barillari, Laura Mattioli, Getulio Alviani, Pietro Marzotto, Margherita Guccione, Gianfranco Maraniello, Letizia Ragaglia.

Martedì 16 agosto 2011 – ore 17,30
Museo Rimoldi – Cortina dʼAmpezzo
[email protected]

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.