Il museo oltre il museo, in Sardegna il MAN mette l’arte in vetrina. Nei negozi del centro di Nuoro

Superare i limiti fisici del museo come spazio espositivo convenzionale, e lasciare confluire linguaggi e codici espressivi nella quotidianità più immediata. Il Museo MAN ci prova mettendo l’arte in vetrina, con la collaborazione dei commercianti nuoresi. Questo l’obiettivo di MAN on Shops, che mira a trasformare le vie cittadine in un teatro aperto, una realtà […]

Superare i limiti fisici del museo come spazio espositivo convenzionale, e lasciare confluire linguaggi e codici espressivi nella quotidianità più immediata. Il Museo MAN ci prova mettendo l’arte in vetrina, con la collaborazione dei commercianti nuoresi. Questo l’obiettivo di MAN on Shops, che mira a trasformare le vie cittadine in un teatro aperto, una realtà creativa a disposizione di un pubblico eterogeneo sempre ben disposto a confrontarsi con le ultime tendenze dell’arte contemporanea.
Sono 14 i primi artisti sardi invitati ad allestire le 17 vetrine dei negozi del centro storico. Dal 21 luglio interverranno Alessandro Biggio, Elisabetta Falqui, Marta Fontana, Gavino Ganau, Giuseppe (Grim) Moro, Monica Lugas, Fabio Melosu, Gianni Nieddu, Alessio Onnis, O² (Collettivo Ossigeno), Francesco Puggioni, Vittoria Soddu, Guido Sotgiu, Theo Viana.

– Roberta Vanali

Armeria Brotza, via Satta n° 30
Armeria Manca, piazza Vittorio Emanuele n° 9
Bar del Corso, Corso Garibaldi n° 97
Barbiere, via Lamarmora n° 26
Caffè Shardana, piazza Vittorio Emanuele n° 44
Coltelli Sardi, Corso Garibaldi n° 53
Gioielleria Rosas 1945, via La Marmora n° 145
Gioielleria Ruiu, Corso Garibaldi n° 125
Il Negozietto, via Angioi n° 30
Manhattan, via Fratelli Bandiera n° 3
Melo e grano, Corso Garibaldi n° 75
Monti Blu, piazza Satta n° 8
Negozio Trussardi, piazza San Giovanni n° 2
Ottica Catte, via La Marmora n° 30
Street & Fashion, via Gramsci n° 26
Tabaccheria Angelo Maccioni, Corso Garibalbi n° 112
Tabacchino Edicola n° 1, Corso Garibalbi n° 68

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Vanali
Roberta Vanali è critica e curatrice d’arte contemporanea. Ha studiato Lettere Moderne con indirizzo Artistico all’Università di Cagliari. Per undici anni è stata Redattrice Capo per la rivista Exibart e dalla sua fondazione collabora con Artribune, per la quale cura due rubriche: Laboratorio Illustratori e Opera Prima. Per il portale Sardegna Soprattutto cura, invece, la rubrica Studio d’Artista. Orientata alla promozione della giovane arte con una tendenza ultima a sviluppare ambiti come illustrazione e street art, ha scritto oltre 500 articoli e curato circa 150 mostre per gallerie, musei, centri comunali e indipendenti. Tra le ultime: la doppia mostra di Carol Rama in Sardegna, L’illustrazione contemporanea in Sardegna, Archival Print. I fotografi della Magnum. Nel 2006 ha diretto la Galleria Studio 20 a Cagliari. Ha ideato e curato la galleria online Little Room Gallery (2010-13). Ha co-curato le mostre del Museo MACC (2015-17), per il quale nel 2018 è stata curatrice. Ha scritto saggi e testi critici per numerosi cataloghi e pubblicazioni. Il cinema è l’altra sua grande passione.