Il make-up giusto per l’estate? Quello leggero e sobrio di Cindy Sherman. Ma attenzione, è un’edizione limitata…

Per la MAC, famosa linea di prodotti cosmetici statunitense, non è la prima volta. Si erano già interessati all’arte contemporanea infatti, con un famoso photo shoot ispirato a Roy Lichtenstein che ha fatto il giro del web un paio di anni fa. Protagonista, una modella trasformata in fumetto grazie alle mani di un abile truccatore. […]

Cindy Sherman, self portrait

Per la MAC, famosa linea di prodotti cosmetici statunitense, non è la prima volta. Si erano già interessati all’arte contemporanea infatti, con un famoso photo shoot ispirato a Roy Lichtenstein che ha fatto il giro del web un paio di anni fa. Protagonista, una modella trasformata in fumetto grazie alle mani di un abile truccatore.
Stavolta però hanno puntato molto più alto, riuscendo a coinvolgere nella loro ultima operazione di marketing un’artista vivente e super-quotata come Cindy Sherman (recentemente una sua fotografia è stata battuta all’asta per 3,89 milioni di dollari). Ed effettivamente, chi meglio della Sherman, regina dei travestimenti, poteva fare da testimonial per una linea di rossetti, eyeliner, ombretti e fondotinta?
L’edizione è limitata e verrà lanciata a fine settembre, ancora non si sa a quali prezzi. Nel frattempo, che dite, ha vinto la palma di notizia più triste dell’estate?

– Valentina Tanni

www.maccosmetics.com


Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.