Larry Gagosian sempre più tech. Dopo Art.sy, arriva l’applicazione per iPad…

Che Larry Gagosian sia ormai saldamente avviato sulle strade della ricerca tecnologica è un fatto. Aveva iniziato con la partecipazione alla Vip Art Fair, fiera d’arte svoltasi online lo scorso gennaio, proseguendo poi scommettendo in prima persona – anche economicamente – sul progetto Art.sy, sito web ancora in fase di progettazione che si propone di […]

Che Larry Gagosian sia ormai saldamente avviato sulle strade della ricerca tecnologica è un fatto. Aveva iniziato con la partecipazione alla Vip Art Fair, fiera d’arte svoltasi online lo scorso gennaio, proseguendo poi scommettendo in prima persona – anche economicamente – sul progetto Art.sy, sito web ancora in fase di progettazione che si propone di applicare le logiche dei social media al mondo dell’arte (esiste già un’app per iPhone di Art.sy, lanciata in questi giorni ad Art Basel).
Cosa mancava? L’iPad naturalmente. Ecco allora arrivare un’applicazione tutta dedicata al tablet della Apple. Progettata dalla pluripremiata agenzia Radical Media, la Gagosian Gallery App, scaricabile gratuitamente tramite iTunes, offre un gran numero di approfondimenti multimediali sugli artisti e sulle mostre della “multinazionale” di Mr “Go-Go” (la galleria ha sedi a New York, Los Angeles, Londra, Roma, Atene, Parigi, Ginevra e Hong Kong).
Nella prima issue si trovano focus su Richard Avedon, Cecily Brown, John Currin, Vera Lutter, Kazimir Malevich, Elizabeth Peyton, Pablo Picasso, Robert Rauschenberg, Richard Prince e Rudolf Stingel.

– Valentina Tanni

Per scaricare l’app
www.artsy.net

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.