Promuovere l’arte? Ecco la ricetta. Passate in galleria, da Franco Soffiantino…

La galleria come modo di essere. Così si potrebbe definire il senso che Franco Soffiantino sembra dare da sempre alla sua galleria torinese. Dopo diverse mostre che hanno spesso visto la trasformazione dello spazio e dell’idea stessa di galleria, ora Soffiantino apre il suo luogo al confronto teorico, invitando una serie di dibattiti pubblici tra […]

Francesco Manacorda, uno dei membri della giuria

La galleria come modo di essere. Così si potrebbe definire il senso che Franco Soffiantino sembra dare da sempre alla sua galleria torinese. Dopo diverse mostre che hanno spesso visto la trasformazione dello spazio e dell’idea stessa di galleria, ora Soffiantino apre il suo luogo al confronto teorico, invitando una serie di dibattiti pubblici tra operatori del settore.
La seconda puntata di questa “nuova era” vede, domani, la presenza di ospiti come Irene Calderoni, Curatrice presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Gail Cochrane, Direttrice della Fondazione Spinola Banna per l’Arte Francesco Manacorda, Direttore di Artissima e Santa Nastro, del Festival dell’Arte Contemporanea di Faenza (e anche di Artribune), curatrice del dibattito.
Di che si parla? Di un tema che, legge finanziaria dopo legge finanziaria, diventa sempre più arduo: Promuovere l’arte

Nicola Davide Angerame

Giovedì 14 aprile 2011 – ore 19.30
Via Rossini 23 – Torino
www.francosoffiantino.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Nicola Davide Angerame
Nicola Davide Angerame è filosofo, giornalista, curatore d'arte, critico della contemporaneità e organizzatore culturale. Dopo la Laurea in Filosofia Teoretica all'Università di Torino, sotto la guida di Gianni Vattimo con una tesi sul pensiero di Jean-Luc Nancy, inizia la collaborazione con quotidiani e riviste scrivendo d'arte ma anche di cinema, architettura e cultura contemporanea. In vent'anni di attività ha fondato e diretto, su modello delle Kunsthalle tedesche, la Galleria Civica di Alassio e la Galleria Civica di Andora. Ha fondato e diretto l'associazione culturale "whitelabs. Culture in progress" con sede e spazio espositivo a Milano. Fino ad oggi ha progettato e curato decine di eventi culturali e più di cento mostre personali e collettive di artisti e fotografi, italiani e stranieri, collaborando con istituzioni private e pubbliche in Italia e all'estero. Ha tenuto conferenze sui temi dell'arte e della filosofia in istituzioni italiane e straniere ed ha curato progetti culturali e mostre a New York, Seoul, Bangkok, Parigi, Berlino e Londra. Dopo aver vissuto e lavorato tra Milano e New York, attualmente vive e lavora a Torino, dove insegna Storia dell'Arte Contemporanea presso il Collegio Universitario Luigi Einaudi e dove tiene seminari presso l'Università degli Studi di Torino (cattedra di Estetica). Suoi articoli sono apparsi su Robinson (La Repubblica), L'Unità, Il Manifesto, Art Presse (Paris), Il Mucchio Selvaggio, Exibart, Arte e Critica, Artribune, Segno, FC Fotografia e [è] Cultura.