Per la serie cugini d’Oltralpe. La Citè de l’Architecture&du Patrimoine? È a Roma. Ci arriva con un concorso green…

Finalmente non il solito concorso sulla sostenibilità: il Global Award for Sustainable Architecture è un riconoscimento che, ogni anno, premia cinque studi impegnati nel realizzare opere di architettura “green”. L’idea viene nel 2006 a Jana Revedin, ed è promossa dalla Citè de l’Architecture&du Patrimoine di Parigi, mega istituzione francese con sede nel magniloquente Palazzo Chaillot. Ma […]

Finalmente non il solito concorso sulla sostenibilità: il Global Award for Sustainable Architecture è un riconoscimento che, ogni anno, premia cinque studi impegnati nel realizzare opere di architettura “green”. L’idea viene nel 2006 a Jana Revedin, ed è promossa dalla Citè de l’Architecture&du Patrimoine di Parigi, mega istituzione francese con sede nel magniloquente Palazzo Chaillot.
Ma come approda in Italia? Il merito è di una rivista italiana, The Plan, che ne ha portato i risultati alla Casa dell’Architettura di Roma presentando, fino al 21 aprile, la mostra dei progetti premiati. Un allestimento che racconta l’estrema eterogeneità dell’approccio sostenibile: dai bozzoli di terra e pietra di Caròla – unico italiano selezionato – alle strutture ipertecnologiche di Herzog, passando per le residenze costruite a metà di Aravena e per l’idea di comfort interno di Behnisch.

Accanto, nomi meno noti come ad esempio Sami Rintala, Junya Ishigami, Rural Studio.

Zaira Magliozzi

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Zaira Magliozzi
Architetto, architecture editor e critico. Dalla sua nascita, fino a Marzo 2015, è stata responsabile della sezione Architettura di Artribune. Managing editor del magazine di design e architettura Livingroome. Corrispondente italiana per la rivista europea di architettura A10. Dal 2006 cura la rubrica “Corrispondenze” nella rivista presS/Tletter. Pr e project manager di progetti dedicati alla comunicazione del design e dell’architettura per l’agenzia di comunicazione SignDesign. Ha scritto per The Architectural Review, L’Arca, Il Giornale dell’Architettura, Il Gambero Rosso, Compasses, Ulisse e Quaderno di Comunicazione. Membro del Consiglio direttivo di IN/ARCH Lazio. Dal 2009 fa parte del laboratorio presS/Tfactory, legato all’AIAC - Associazione Italiana di Architettura e Critica - per l’organizzazione di eventi, workshop, concorsi, corsi, mostre e altre iniziative culturali legate al mondo dell’architettura.