La Reggia di Versailles è una delle attrazioni turistiche più frequentate al mondo. Per rendere le sue bellezze accessibili anche a distanza, lo Chateau ha avviato una partnership con Google Culture che ha portato alla realizzazione di uno stupefacente tour in realtà virtuale. Si tratta del progetto di fotogrammetria più vasto mai portato avanti sul monumento: 21 stanze e circa 36mila metri quadrati di superfici interne. Per comporre il tour finale, fruibile tramite sistemi HTC Vive e Oculus Rift, Google ha collezionato oltre 4 terabyte di dati, così da offrire ai propri utenti la possibilità di esplorare i più piccoli dettagli delle sculture, dei dipinti e dei materiali preziosi sparsi per la Reggia. “Tappezzerie, dipinti, soffitti, sculture e mobilio: tutto è a portata di controller”, si legge nella descrizione della app, “e per un’esperienza più intima, potete passare alla modalità notturna, così da esplorare il Palazzo illuminato solo dal fuoco dei caminetti”.
Per chi non disponga di un visore per la realtà virtuale, è possibile comunque esplorare Versailles attraverso una completissima mostra online che comprende circa 400 oggetti, tra opere d’arte e altri manufatti, con tour audio registrati da esperti.

https://artsandculture.google.com/project/versailles

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.