Il futuro è d’Oro. Almeno da Riccardo Crespi

Tempi bui alle porte e crisi diffusa? Non per il mondo dell’arte contemporanea, che crede in una nuova Età dell’Oro. O forse è solo un auspicio. La personale di Francesca Grilli da Riccardo Crespi a Milano. Fino al 29 ottobre.

Francesca Grilli - Oro - 2011 - still da video

Una nuova epoca di abbondanza e prosperità è in arrivo. Parola di Francesca Grilli (Bologna, 1978; vive ad Amsterdam e Milano). Il mito dell’Età dell’Oro, di cui parlavano gli antichi poeti, da Esiodo in poi, e il conseguente ritorno all’Eden, è l’auspicio che accompagna la mostra da Riccardo Crespi. Sulla scia di credenze esoteriche legate all’alchimia, l’artista si avventura in spazi sacri e carichi di mistero, in un continuo rimando tra passato e presente, sfera individuale e immagini universali. All’interno della biblioteca del monastero di San Giovanni di Parma è stato girato il video Oro. Tra gli affreschi che uniscono la tradizione biblica classica con elementi simbolici ed esoterici, un falco volteggia senza sosta mentre una voce fuori campo recita il testo ovidiano su Re Mida e il suo celebre tocco d’oro. Che sia un ammonimento per chi non ha ancora capito che l’Oro va cercato nelle profondità e non nel luccichio diffuso dei nostri tempi?

Rosa Carnevale

Milano // fino al 29 ottobre 2011
Francesca Grilli – Oro
Testo critico di Gabi Scardi
RICCARDO CRESPI
Via Mellerio 1
02
89072491
[email protected]rdocrespi.com

www.riccardocrespi.com


Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Rosa Carnevale
Rosa Carnevale nasce a Verona nel 1983 ma dai due ai diciotto anni vive nella culla del Rinascimento, Firenze. A Milano dal 2001, si laurea in Scienze dei beni Culturali indirizzo storico-artistico all’Università Statale. Frequenta il Master in Organizzazione e Comunicazione delle Arti Visive dell’Accademia di Brera e, dopo qualche esperienza veneziana alla Biennale (Ufficio Stampa Arti Visive), inizia a scrivere per testate cartacee e online di settore. Suoi articoli sono apparsi su Il Manifesto, Exibart, Arte e Critica, Espoarte, Il Corriere dell’Arte, Rolling Stone Magazine. È iscritta all’Ordine dei Giornalisti della Toscana come giornalista pubblicista. Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione come ufficio stampa per enti pubblici e privati. Dal 2011 collabora con Artribune. La sua vera professione è quella di mamma a tempo pieno di Arturo.