A Torino Rosanna Purchia è il nuovo assessore alla Cultura

Già Sovrintendente del Teatro di San Carlo di Napoli e Commissario Straordinario del Teatro Regio di Torino, Rosanna Purchia guiderà l’assessorato alla Cultura nella giunta del sindaco Stefano Lo Russo

Rosanna Purchia
Rosanna Purchia

Dopo i risultati della prima tornata elettorale, anche i ballottaggi delle amministrative hanno fatto il loro corso in diverse città italiane tra cui Torino, dove il candidato per il centrosinistra Stefano Lo Russo è stato eletto sindaco. Proprio in queste ore, Lo Russo ha annunciato i nomi della sua nuova giunta, composta da sei donne e cinque uomini. Per quanto riguarda la Cultura, a guidare l’assessorato sarà Rosanna Purchia, dal 2009 al 2020 Sovrintendente del Teatro di San Carlo di Napoli e nell’ultimo anno Commissario Straordinario del Teatro Regio di Torino. Purchia prenderà il posto di Francesca Leon, assessore alla Cultura di Torino dal 2016 a oggi.

CHI È ROSANNA PURCHIA

Nata a Napoli nel 1953, Rosanna Purchia dai primi anni Settanta è attiva nel mondo del teatro: dal 1972 al 1976 lavora nella Nuova Compagnia di Canto Popolare, con i fratelli Eugenio ed Edoardo Bennato sotto la guida del Maestro Roberto De Simone, “un’esperienza che segna profondamente il mio percorso professionale, e da lì non uscirò mai più dall’ambito artistico teatrale e musicale”, racconta Purchia. Nel 1976 inizia il suo percorso con il Piccolo Teatro di Milano, dove è Responsabile dell’organizzazione e realizzazione della programmazione artistica nelle Direzioni di Giorgio Strehler, Jack Lang e Luca Ronconi, tra cui gli spettacoli La tempesta di Shakespeare con la regia di Giorgio Strehler; Faust parte I e parte II di Goethe sempre con la regia di Strehler; Il trionfo dell’amore di Marivaux con la regia di Antoine Vitez; L’ultima strada, progetto di Gruber; la trilogia PrometeoLe BaccantiRane per il Teatro Greco di Siracusa con la regia di Luca Ronconi; Lolita di Nabokov sempre con la regia di Ronconi; Madre Coraggio di Brecht per la regia di Robert Carsen; Vita e destino di Grossman con la regia di Lev Dodin, Trilogia della villeggiatura di Goldoni con la regia di Toni Servillo.

ROSANNA PURCHIA AL TEATRO SAN CARLO DI NAPOLI E AL TEATRO REGIO DI TORINO

Nel 2009 Purchia torna a Napoli, dove fino al 2020 ricopre la carica di Sovrintendente del Teatro di San Carlo. L’istituzione in quegli anni non attraversava un buon momento, soprattutto dal punto di vista finanziario: Purchia ha lavorato al rilancio del Teatro sulla scena nazionale e internazionale, oltre ad aver portato e mantenuto il bilancio in pareggio durante i dodici anni del suo incarico. Nel 2020, e per 13 mesi, Purchia è Commissario Straordinario del Teatro Regio di Torino, che adesso è in attesa di un nuovo Sovrintendente: “Sono certa che Lo Russo su questo mi ascolterà”, ha dichiarato Purchia a TorinOggi“Come è stato grandioso a non lasciare la città senza guida, con la stessa velocità dobbiamo dare un timoniere all’ente lirico”.

– Desirée Maida

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.