The Secrets of Couture

Roma - 09/07/2016 : 09/07/2016

La Galleria del Cembalo a Palazzo Borghese, nel cuore della Roma storica, diventa il luogo per immaginare e progettare un rinascimento della couture giovane e sperimentale.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA DEL CEMBALO
  • Indirizzo: Largo della Fontanella di Borghese, 19 00186 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 09/07/2016 - al 09/07/2016
  • Vernissage: 09/07/2016 ore 19-21.30
  • Generi: serata – evento

Comunicato stampa

La Galleria del Cembalo a Palazzo Borghese, nel cuore della Roma storica, diventa il luogo per immaginare e progettare un rinascimento della couture giovane e sperimentale.

Nato da un’idea di Silvia Venturini Fendi e realizzato da Altaroma, The Secrets of Couture affronta la trasmissione dei saperi come argomento primario per la tutela del Made in Italy. I segreti del mestiere rischiano di rimanere patrimonio inutilizzato, in mancanza di un sistema di avvicinamento diretto alle nuove generazioni

Altaroma ha già prodotto un lavoro di ricerca che può portare ad uno sviluppo concreto di un progetto di trasmissione da realizzarsi con una sperimentazione puntuale su ogni singola storia. La disponibilità di elenchi di luoghi di lavoro storici consente di creare un progetto di vera ricerca che si traduce come primo step nella rappresentazione delle tecniche e tradizioni attraverso l’uso di una nuova tecnologia.

Tra mura ricche di storia rivive così la magia della couture attraverso la tecnologia “360 VR Virtual Reality”, che permette, attraverso l’uso dei visori Gear VR, di entrare nei laboratori d’eccellenza dell’alta moda italiana, scoprendo i segreti di un lavoro unico al modo. Tre importanti realtà come Fendi, Valentino e la Sartoria Farani, decidono di supportare questa iniziativa dando la possibilità di visitare virtualmente luoghi normalmente inaccessibili.

L’installazione immersiva, realizzata da Valerio Mezzanotti e Valerio Nappi di Nowfashion, portale interattivo dedicato alla moda e alla nuove tecnologie, si compone di tre video 360 VR. L’occhio del fotografo di moda Valerio Mezzanotti ha catturato le atmosfere dei tre storici atelier romani: il laboratorio di alta pellicceria di Fendi, l’atelier di alta moda di Valentino e la sartoria di cinema e teatro Farani.

Abiti di couturier contemporanei e nuove sperimentazioni sul tema completano l’istallazione a testimoniare la continuità delle tecniche artigianali nell’innovazione e sperimentazione. Sono stati scelti quattro interpreti, quattro nomi della couture giovane e internazionale, interessati a dare continuità al passato e ai segreti di questo patrimonio artigianale: il brand libanese Ashi Studio, Sylvio Giardina, la designer del Qatar Wadha e Alessandro Gaggio.


Ashi Studio
Nato nel 1980, Ashi, dopo la laurea in marketing, frequenta la prestigiosa scuola di moda Esmod. Nel 2007 lancia il marchio Ashi Studio, oggi con sede a Beirut e ampiamente apprezzato dalla critica internazionale. Il suo lavoro, caratterizzato da un’eleganza senza tempo e contestualmente moderna, è stato acclamato anche da Franca Sozzani. La reinterpretazione dei canoni classici della moda, i tagli rigorosi e le curve avvolgenti delineano i codici estetici della couture ladylike di Ashi Studio. I ricami vengono utilizzati per raccontare fiabe e impreziosiscono le code degli abiti con un touch moderno. Volant, piume, frange e tessuti impalpabili completano l’eleganza dei suoi capi adatti al giorno e alla sera.

www.ashistudio.com


Sylvio Giardina
Sylvio Giardina si aggiunge alla lista di designer che stanno facendo ritorno all’Haute Couture in opposizione al fiorente business del fast fashion. Il suo percorso creativo lo riporta ad un mondo passato dove accanto a nomi illustri ha maturato la sua esperienza professionale. Il suo non è un ritorno nostalgico ma la volontà di progettare abiti che raccontano le storie professionali e di vita di artigiani illustri che sono il fulcro della creatività e della qualità italiana. Ogni creazione è realizzata su manichino e varie fasi si susseguono partendo da un bozzetto. E’ un lavoro quotidiano, intenso, intriso di tecniche e di emozioni che coinvolge tutti i membri del progetto a partire dal designer per arrivare alle modelliste, sarte, ricamatrici e decoratrici.

www.sylviogiardina.com


Wadha
Quello della designer Wadha Al Hajri è un viaggio non convenzionale intorno al mondo. Wadha lancia l’omonimo brand nel 2010. Radicato nell’eredità qatariota, il sofisticato minimalismo della sua collezione fonde tradizione e contemporaneità, insieme ad elementi sartoriali presi dal guardaroba maschile e femminile. Tessuti lussuosi in tenui colori monocromatici fanno da sfondo alle innovative sperimentazioni nelle decorazioni, come i ricami geometrici handmade e le ingraticciature artigianali ispirate all’arte e all’architettura islamiche. Alla continua ricerca di opportunità per perfezionare le sue abilità, Wadha ha deciso di intraprendere un’importante esperienza lavorativa da Valentino ed è cresciuta creativamente grazie ai numerosi viaggi e alle esperienze internazionali a Damasco, a Il Cairo e in Amman.

www.wadha.co

Alessandro Gaggio
Dopo anni passati nella moda lavorando per firme internazionali quali Valentino, Gucci, Fendi, Moschino, Ermanno Scervino, Chiara Boni, Stephane Kelian, come stilista di accessori e stampe per tessuto, Alessandro Gaggio ha scelto di esprimere il proprio talento e le proprie ossessioni, tanto cupe quanto potentemente ironiche, nella realizzazione di una propria collezione, senza stagione, di t-shirt e foulard a numero limitato, gioielli e sculture. Alessandro continua il suo percorso creativo, al di fuori delle logiche commerciali della moda. Ogni pezzo è l’espressione di un mondo immaginario, oniricamente indossabile, se gradita la favola, bella o brutta che sia. Materiali preziosi, mai lasciati al caso come oro, argento, bronzo, tessuti che vanno dal ‘500 all’800 e ceramica. I suoi soggetti sono creature enigmatiche sospese tra il macabro e l’ironico.
I disegni/illustrazioni sono l’espressione della grande abilità di Alessandro, nei quali è impossibile non riconoscere il suo stile. Attualmente collabora con Valentino nella realizzazione di gioielli.

www.alessandrogaggio.com