Stefano Cerio – Chinese Fun

Torino - 10/10/2013 : 30/11/2013

Chinese Fun è un progetto realizzato in Cina nel 2013 e rappresenta l’evoluzione del lavoro dell’artista sul concetto di falso e sintetico.

Informazioni

  • Luogo: NOIRE GALLERY
  • Indirizzo: Via Piossasco 29b - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 10/10/2013 - al 30/11/2013
  • Vernissage: 10/10/2013 ore 17
  • Autori: Stefano Cerio
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: su appuntamento

Comunicato stampa

Chinese Fun is a project which was realised in China in 2013 and represents the evolution of the artist's work on the concept of false and synthetic. The photograps depict acquatic parks, places of pleasure for the mass when they are not being used, offering an unseen panorama. The artist works on the absence and the silence in the representation of these places which are created for people and now pictured unusually empty, revealising their surreal and bewildering nature

It is reality which speaks and the photograph explores the border line between vision, which depicts reality, and the spectator's expectations, a possible reality is shown. Chinese Fun offers another artistic aspect expressed in the concept of memory, in the ''other'' place as the catalyzer of present desires and future memories, in the idea of holiday and of amusement, the suspension of the daily routine which the author studies and speaks of in images.

Chinese Fun è un progetto realizzato in Cina nel 2013 e rappresenta l’evoluzione del lavoro dell’artista sul concetto di falso e sintetico. Le fotografie ritraggono parchi aquatici, luoghi di divertimento di massa nel momento in cui non vengono fruiti, offrendo una panoramica inedita. L’artista lavora sull’assenza e il silenzio nella rappresentazione di luoghi pensati e realizzati in funzione delle persone, ritratti ora insolitamente vuoti, rivelando la loro essenza surreale e straniante. E’ la realtà a parlare e la fotografia esplora quella terra di confine tra la visione, il racconto del reale, e l’orizzonte di attesa dello spettatore, la messa in scena di una possibile realtà. Chinese Fun é un'ulteriore tappa di un percorso artistico coerente che trova proprio nel concetto di ricordo, nel luogo "altro" come catalizzatore di desideri presenti e memorie future, nell'idea di vacanza e di svago, quella sospensione del quotidiano che l'autore studia e racconta in imagini.