Salvatore Pupillo

Milano - 12/10/2016 : 05/11/2016

Mostra personale di Salvatore Pupillo, artista rappresentativo della pittura italiana della generazione che si è affermata a partire dagli anni Ottanta.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA ANTONIO BATTAGLIA
  • Indirizzo: Via Ciovasso 5 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 12/10/2016 - al 05/11/2016
  • Vernissage: 12/10/2016 ore 19
  • Autori: Salvatore Pupillo
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: La mostra proseguirà fino al 5 novembre orario: da martedì a sabato dalle 16 alle 20

Comunicato stampa

SALVATORE PUPILLO
Visioni pulviscolari




Mercoledì 12 ottobre 2016 alle ore 19, la Galleria Antonio Battaglia inaugura la personale di Salvatore Pupillo, artista rappresentativo della pittura italiana della generazione che si è affermata a partire dagli anni Ottanta



In mostra saranno esposte le opere recenti (2014-2016); le caratterizza un'astrazione lirica in cui il colore, con l'utilizzo dei bianchi, è protagonista su fondi tenui e trasparenti come in Pianeti, Satelliti, Arco di luce,oli su tela di grandi dimensioni dove leggeri segni accennano a visioni della realtà innestandosi su rapide pennellate evocando la poetica dell'astrazione informale da Fautrier a Wols a Licini.

“[...] c'è un sapore classico della pittura dove la luce è spesso protagonista di un gioco coloristico, di un paesaggio irrealistico, colore che enuncia un vissuto tradizionale, leggerezza nel movimento che ruota intorno di un silenzio, silenzio di un pensiero [...]"
Da un'intervista a Salvatore Pupillo di Ilaria Callari.

Salvatore Pupillo è nato a Roma nel 1956, dove vive e lavora.
La sua attività espositiva inizia nel 1985 con una mostra a Villa Corsini a Roma. Seguono importanti partecipazioni: Genazzano '86 – Internazionale d'Arte, Castello Colonna di Genazzano (Roma, 1986); XXXIV Mostra Nazionale d'Arte Contemporanea alla Galleria Civica di Termoli (1989); Artisti della non tendenza, Museo Nazionale Santa Maria delle Monache, (Isernia, 1990); Studio Veder (Milano, 1991); Il progetto dell'essenza: linea dell'arte italiana degli anni '90, Galleria Etaj 1/4, Teatro Nazionale, Bucarest; Aspetti dell'Arte Astratta nella Raccolta Fiocchi, Forte Malatesta (Ascoli Piceno, 2010); Sueño De Color, Istituto Italiano di Cultura Buenos Aires; Galleria La Nuova Pesa (Roma, 2012).
Un recente libro del MAXXI di Roma lo inserisce tra gli artisti di punta della scena culturale romana degli ultimi trent'anni (Il confine evanescente. Arte italiana 1960-2010, a cura di G. Guercio e A. Mattirolo, Electa). È presente in La pittura in Italia. Il Novecento/2, Electa, 1993.
L'ultima importante personale con catalogo a cura di Francesco Gallo Mazzeo è nel 2015 al Ministero degli Affari Esteri nella cui collezione d'arte contemporanea italiana l'artista è presente.

Catalogo in galleria.