Rubens, Van Dyck, Ribera. La collezione di un principe

Napoli - 05/12/2018 : 07/04/2019

La mostra riporta eccezionalmente a Palazzo Zevallos Stigliano una parte della prestigiosa collezione appartenuta alla famiglia Vandeneynden che abitò nella sontuosa dimora di via Toledo dagli ultimi decenni del Seicento.

Informazioni

Comunicato stampa

Mercoledì 5 dicembre 2018, alle ore 12.00, si terrà alle Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, sede museale di Intesa Sanpaolo a Napoli, l’anteprima riservata alla stampa della mostra Rubens, Van Dyck, Ribera. La collezione di un principe, a cura di Antonio Ernesto Denunzio, aperta al pubblico dal 6 dicembre 2018 al 7 aprile 2019



La mostra riporta eccezionalmente a Palazzo Zevallos Stigliano una parte della prestigiosa collezione appartenuta alla famiglia Vandeneynden che abitò nella sontuosa dimora di via Toledo dagli ultimi decenni del Seicento: 36 capolavori assoluti - tra cui opere di Van Dyck, Rubens, Ribera - provenienti da musei nazionali e internazionali ritornano a Napoli, per la prima volta nello stesso Palazzo, nelle stesse stanze dove a lungo in passato furono custoditi.

Cover: Peter Paul Rubens (Siegen, Vestfalia 1577 – Anversa 1640)
Banchetto di Erode, 1635-1638 ca
olio su tela, 208 x 272
Edimburgo, National Galleries of Scotland

Rubens, Van Dyck e Ribera tornano a casa. A Napoli

Il Seicento era epoca di sfarzo, di ostentazione e di scalata sociale a ogni costo. Una competizione inarrestabile abitava il cuore di mercanti a caccia di titoli e nobili a caccia di certezze. Una mostra nella sede partenopea delle Gallerie d’Italia racconta un brano di quel secolo. Che si volse esattamente a Palazzo Zevallos Stigliano.